Capua. Rifiuti: amara sorpresa per i lavoratori del cantiere di Capua. Intervengono le forze dell'ordine.

Piazza dei Giudici - Cronaca

 

006Amara sorpresa, questa mattina, per il lavoratori del cantiere di Capua.
Dopo l'incontro svolto in prefettura, dopo gli accordi presi tra Prefetto, Comune e Ditta, questa mattina i lavoratori si sono trovati dinanzi un cantiere completamente vuoto.
Vuoto di qualsiasi mezzo; sembrerebbe che la Ditta, nel primo pomeriggio di ieri, abbia fatto rimuovere tutti i mezzi dal cantiere di Capua, bloccando di fatto, quella che doveva essere una giornata lavorativa per gli operatori ecologici.
E' un atto gravissimo - dice Guarino della FILAS- poichè vengono a mancare tutti gli accordi presi dinanzi al Prefetto di Caserta.
Per questo -continua Guarino- abbiamo allertato le forze dell'ordine, che prontamente sono intervenute questa mattina sul cantiere, per denunciare quanto accaduto, ma soprattutto per dimostrare che i lavoratori hanno rispettato gli accordi intrapresi, ma ancora una volta, viene a mancare la dignità lavorativa per cinquantuno famiglie capuane.
Ieri, il sindacato provinciale FILAS, ha emanato un comunicato, nel quale diffida la Giemme Ambiente dal porre in essere azioni unilaterali ed illegittime dei confronti dei propri dipendenti, dopo aver appreso di una avvenuta risoluzione del rapporto tra il Comune di Capua e la ditta stessa.

 

Il comunicato della FILAS:

 

Oggetto:ichiesta avvio procedure passaggio di gestione art.6 CCNL di categoria

 

La scrivente O.S. richiede quanto all'oggetto i nfavore dei lavoratori della società giemme ambiente affidataria del servizio di igiene ambientale nel comune di capua.
in data odierna e per le vie brevi, la scrivente ha appreso di una avvenuta risoluzione del rapporto tra Comune di Capua e la Giemme senza che si sia provveduto all'attuazione preventiva di quanto all'oggetto, ciò assolutamente contra legem e con possibili quanto gravi problematiche di ordine pubblico.
Si diffida la Giemme Ambiente dal porre in essere azioni unilaterali ed illegittime nei confronti dei propri dipendenti impegnati sul cantiere NU di Capuasenza aver preventivamente provveduto alla concreta attuazione di quanto previsto dall'art.6 del CCNL di categoria.
Alla società SENESI che dovrebbe essere l'azienda subentrante si formalizza la richiesta degli adempimenti consequenziali, precisando che le unità aventi diritto soggettivo perfetto al passaggio di gestione sono numero cinquantuno.
Nei giorni scorsi abbiamo provveduto a segnalare anche alla Procura della Repubblica di SMCV alcune gravi anomalie riscontrate a danno dei lavoratori del cantiere di Capua, riservandoci di dettagliare qualora i fosse richiesto, in data 11 febbraio presso la Prefettura di Caserta nel corso di un incontro sono emerse oltre le criticità da jnoi segnalate, fatti ancora più gravi che qualcuno intende far pagare ai lavoratori.
In via esemplificativa e non esaustiva, la ditta ha pregato il comune di lasciarla andar via perchè sull'orlo del fallimento, ricordiamo che a fronte di 51 unità già in oggetto di precedenti passaggi di gestione il Comune ne paga solo 40; l'aggiudicazione dell'affidamento è avvenuto con un ribasso "anomalo" equivalente a circa il 15%; dal giorno 6 febbraio l'area utilizzata come ricovero dei automezzi e locali per i lavoratori è stata posta sotto sequestro dal comandante dei vigili di Capua, in contrasto con l'Amministrazione (è stato dichiarato in prefettura), da allora i lavoratori sono stati dirottati su un area priva delle più elementari norme di sicurezza/igienico sanitaria, senza elettricità senza acqua, abbiamo richiesto un intervento dell'ASL che ad oggi non è ancora avvenuto.
Tali fattispecie e non altre hanno indotto la ditta a non attendere l'aggiudicazione della gara, anche per evitare inevitabili sanzioni qualora la competenza ASL si decida ad intervenire sulla nuova area, che rappresenta una vergogna per l'interà comunità.
Ciononostante i lavoratori hanno continuato a svolgere il proprio dovere fino ai limiti del possibile ed è proprio ricschio e pericolo, è chiaro ed inequivocabile un vergognoso tentativo di scaricare su di loro e la comunità Cpauana le inefficienze, le incapacità e altri fatti che l'Autorità Giudiziaria saprà individuare nella gestione dei servizi di igiene ambientale

 005007

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.