Operatori ecologici, giornata tra tensione e accordi. E' tregua fino a mercoledì

Piazza dei Giudici - Cronaca

CANTIERE PRESIDIOcantiere isola ecologicaIn serata sembra essersi aperto un piccolissimo spiraglio per gli operatori ecologici. L'intesa raggiunta, a quanto pare anche grazie alla mediazione delle forze dell'ordine, prevede l'uscita dal cantiere di una navetta, dalle 6 alle 12, per assicurare i servizi minimi indispensabili (scuole, asl, caserma, ecc) come è avvenuto in questi giorni e la raccolta nei punti più critici della città, dove i rifiuti si sono maggiormente accumulati. Tutto questo, come fa sapere il sindacato, fino a mercoledì, giornata nella quale, dovrebbe esserci l'effettivo accredito degli stipendi arretrati.. "E' un segnale positivo – afferma la Filas – che tutti i lavoratori del cantiere vogliono dare alla città. Il presidio del cantiere rimane e il servizio sarà assicurato dall'azienda con maestranze facenti parte dell'azienda stessa e non con operatori del cantiere di Capua. Nel caso in cui mercoledì non ci saranno sviluppi positivi, ritorneremo ad assicurare solo i servizi essenziali, come abbiamo fatto in questi tre giorni". Alla soluzione, seppur provvisoria, si è giunti dopo una giornata particolarmente tesa.

LA GIORNATA

E' stata un'altra giornata ad alta tensione sul cantiere dei rifiuti, ospitato nell'area della futura isola ecologica. E' qui che da alcuni giorni gli operatori stanno protestando non solo per il mancato pagamento delle spettanze arretrate ma anche per le precarie condizioni in cui versa l'area deposito. Il pagamento – come ha evidenziato un rappresentante dei lavoratori - oggi non è stato effettuato, nonostante gli impegni assunti. A portare solidarietà e generi di conforto alle maestranze si sono succeduti alcuni cittadini mentre hanno fatto capolino anche le forze dell'ordine con carabinieri e polizia che hanno presidiato la zona. Sul cantiere anche il consigliere comunale delegato all'ecologia, Marco Ricci e il sindaco Carmine Antropoli nel tentativo, probabilmente, di trovare una conciliazione con le maestranze. Nel frattempo gli uffici comunali competenti si sono attivati per effettuare il pagamento del canone mensile (quello di gennaio) in favore dell'azienda per consentire alla stessa di procedere al pagamento degli stipendi. In questa vicenda va evidenziato che il Comune ha regolarmente pagato il canone mensile di dicembre e a non funzionare, evidentemente, è stato il passaggio successivo, quello tra l'azienda e i lavoratori. Il pagamento del canone di gennaio da parte del comune, ha convinto gli operatori ad allentare la protesta, nell'attesa, appunto dell'accredito dello stipendio. E' tregua fino a mercoledì in attesa di buone nuove.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.