Incendio alla Ilside, pericolo per nube tossica

Piazza dei Giudici - Cronaca

incendio alla IlsideUn grosso incendio si è sviluppato all'interno della Ilside, l'azienda di Bellona che si occupa della raccolta e del trattamento di rifiuti, in particolare di plastica, carta e pellami. In fiamme una vasta area di stoccaggio, di circa 4 mila metri quadrati, dove sono depositati enormi quantità di rifiuti, in prevalenza plastica. Le cause del rogo, scoppiato alle 3 del mattino di martedì e tutt'ora in corso, sono in fase di accertamento e non è da escludere la matrice dolosa. I rilievi da parte dei tecnici e delle forze dell'ordine chiariranno quest'aspetto. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco diretti dal comandante del nucleo provinciale Mario Falbo che stanno lottando per combattere le fiamme. Il rischio, come hanno fatto rilevare i tecnici, è che l'incendio possa proseguire per molto tempo ancora in quanto la combustione della plastica è un processo molto più lento rispetto a quello di altri materiali. L'area in fiamme si trova a ridosso della strada statale 264 che dall'Appia si dirama verso le zone interne e il fumo sta creando notevoli disagi, tanto da far disporre la chiusura al traffico dell'arteria stradale. La lunga colonna di fumo nero che si dipana dal luogo dell'incendio è visibile da molti chilometri di distanza. Sul posto, oltre alle forze dell'ordine, sono arrivati anche i tecnici dell'Arpac che avranno il compito di prelevare campioni di materiale dal sito per poi analizzarlo. Ilside è un azienda nata a Bellona, in località Ferranzano, nel 1996, si estende su una superfice di 22.000 metri quadrati e si occupa di gestione e trattamento dei rifiuti, in particolare di raccolta differenziata, per conto di comuni, di enti pubblici e di privati.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.