Igiene urbana, la FIADEL denuncia: “Impazzano le malversazioni”

Piazza dei Giudici - Cronaca

operatori ecologiciLa Fiadel attraverso un comunicato esprime grande solidarietà a Giovanni Guarino, il sindacalista della CISL, che ha subito un gravissimo atto intimidatorio. "Il vile gesto di incendiare la macchina ad un sindacalista – afferma la Fiadel in una nota - che svolge il proprio ruolo per la difesa dei lavoratori un atto che condanniamo senza se e senza ma, con l'auspicio che gli inquirenti, quanto prima, riescano ad identificare gli autori di questo vergognoso atto intimidatorio, nei confronti del sindacalista Giovanni Guarino della FIT Cisl, che per diversi anni ha svolto anche tra le nostre fila la propria attività di sindacalista. A lui piena solidarietà. Viviamo in un territorio difficile, in una provincia difficile, dove spesso le Istituzioni, sono assenti o distratte, mentre la criminalità impazza". La Fiadel denuncia con forza le malversazioni da parte di chi dovrebbe garantire equità e imparzialità nelle aziende. "Aziende – afferma la nota - che nel settore dell'Igiene Urbana puntualmente trattengono le quote sindacali dai propri lavoratori, ma poi non le versano ai sindacati a cui il lavoratore è iscritto. E non parliamo di poche mensilità, ma di anni interi. In un Paese civile ciò si chiamerebbe appropriazione indebita ma da noi nessuno fa niente, e noi dobbiamo sempre rivolgerci ai legali per ottenere somme dovute che permettono l'azione sindacale, il mantenimento di sedi, spese legali etc. Percorso che poi non solo presenta mille difficoltà ma anche tempi lunghissimi per ottenere ciò che è un diritto, e che nel frattempo mina l'attività sindacale, che si regge sul contributo volontario, per capirci dal proprio stipendio, di chi opera quotidianamente. Assurdo. A questo vanno aggiunte le continue minacce". Il sindacato ricorda come solo pochi mesi fa alcuni energumeni si presentarono a casa del coordinatore provinciale, Elpidio Martucci, minacciando lui e la sua famiglia proprio su questioni sindacali. Episodio regolarmente denunciato alle autorità competenti, ed anche alcune trasmissioni televisive nazionali ne hanno parlato. "A lui la solidarietà – prosegue la nota – di tutto il gruppo Fiadel, anche per il fatto che a causa della sua attività sindacale a difesa dei lavoratori, a volte un po' colorita e sopra le righe, esuberante, ma sempre genuina e leale, sta subendo malversazioni anche sul luogo di lavoro, dove è di continuo preso di mira, ed addirittura nelle ultime ore si è visto declassare di ben quattro livelli lavorativi, passando da caposquadra ad autista di II livello (livello tra l'altro non contemplato dal CCNL Federambiente in quanto gli autisti hanno un livello superiore) pur rimanendo a svolgere la sua mansione. Dove si vuole arrivare? Se fare sindacato è un reato che va punito dalle Istituzioni, e il presidente Monti ce la sta mettendo tutta, dai "masti" o padroncini di turno, e dalla criminalità, meglio saperlo in anticipo. Noi proseguiamo per la strada della legalità rinnovando la solidarietà a chi svolge il proprio ruolo sindacale, e condannando in pieno, questi atti vigliacchi e vergognosi. Confidiamo almeno nella giustizia, ultima ancora di salvezza per il nostro territorio".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.