Via Abenavolo, ripresi i lavori. Dopo tocca a via Ottavio Rinaldi

Piazza dei Giudici - Cronaca

via abenavoloNel corso dell'ultima conferenza stampa tenuta dal  consigliere comunale con delega ai lavori pubblici Guido Taglialatela sono stati illustrati numerosi interventi che vanno dalla Riviera a via Parisi passando per il capannone ex Tpn e ponte sul Volturno. Il consigliere, in particolare, si è soffermato sui lavori, appena ripresi, in via Abenavolo e a quelli che seguiranno in via Rinaldi.

"In 30 giorni lavorativi saranno completate le opere di rifacimento di via Abenavolo e procederemo lungo via Ottavio Rinaldi". Questo l'impegno del delegato ai lavori pubblici. "Dopo uno stop che non era affatto dipeso dal Comune – dice Guido Tagliatatela – ma al pagamento, da parte del Provveditorato, di un blocco dei lavori eseguiti dalla ditta, sono riprese le attività di recupero di via Abenavolo. Se non dovessero presentarsi altri intoppi dovuti ai sottoservizi, entro 30 giorni lavorativi saranno ultimate le attività e si passerà a via Ottavio Rinaldi, parallela di via Abenavolo ed altra via di comunicazione tra le due grandi strade cittadine di via Roma e via Gran Priorato. Chiedo quindi ai residenti di via Ottavio Rinaldi, prossima strada interessata, di avere pazienza per il periodo occorrente al completamento dei lavori. Per quest'ultima, così come per via Abenavolo si è scelto il basolato. La pavimentazione prevalente è, come detto, quella in basolato, tipologia che andrà opportunamente preservata, perchè l'obiettivo degli interventi è non solo il ripristino della funzionalità con interventi mirati e puntuali ma anche quello di ridare un nuovo volto al centro storico eliminando la pavimentazione di più recente costruzione avulsa dal contesto storico nel quale si interviene. Pertanto – così come si legge nella relazione al progetto - si è scelto di sostituire le pavimentazioni in conglomerati bituminosi e mattonelle varie preferendo a questi materiali, la pietra lavica. Le motivazioni, taglialatelaoltre ad essere di carattere tecnico, sono legate anche a fattori estetici essendo il basolato un tipico materiale della nostra tradizione. Le più generali motivazioni tecniche sono da ricercare maggiore resistenza, soprattutto in condizioni atmosferiche avverse, che la pavimentazione in basalto presenta rispetto alle pavimentazioni bituminose e nella necessità di intervento di manutenzione meno frequenti. L'intervento prevede, nelle zone opportunamente individuate, una picconatura con puntillo della superficie a vista delle singole basole, laddove necessario, per ristabilirne le proprietà di attrito e antiscivolo. Nelle aree interessate da questo intervento le basole, con un operazione puntuale, saranno opportunamente revisionate e riposte correttamente in opera. Infine si provvederà a garantire una migliore connessione tra le basole eseguendo una bitumatura dei giunti previa preparazione delle connessure e loro pulizia. Ricordo anche che attraverso la definizione di itinerari urbani, si vuole introdurre alla lettura della cultura e civiltà capuana e la scelta degli itinerari accompagnerà il visitatore di Capua lungo alcuni percorsi tematici che consentano di avvicinarsi alle principali testimonianze dei diversi periodi storici e delle diverse vocazioni urbanistiche della Città".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.