Paletti e mobilità, raccolta firme in piazza dei Giudici e piazza Duomo

Piazza dei Giudici - Cronaca

02Prosegue la raccolta delle firme per la petizione popolare promossa dai consiglieri comunali Pasquale Frattasi e Antonio Gucchierato sui paletti e sulla mobilità in città. Prossimi appuntamenti:
VENERDI 11 LUGLIO IN PIAZZA DEI GIUDICI DALLE ORE 19
DOMENICA 13 LUGLIO IN PIAZZA DUOMO DALLE ORE 10.30
FIRMA ANCHE TU!
PETIZIONE
AVENTE AD OGGETTO LA MODIFICA DEL PROGETTO DI RECUPERO E
RIQUALIFICAZIONE DEI PERCORSI URBANI DEL CENTRO STORICO, RELATIVAMENTE
ALLA PARTE INERENTE LE "OPERE DI INSTALLAZIONE DI DISSUASORI DI SOSTA IDONEI A GARANTIRE DEI
PERCORSI PEDONALI NELLE STRADE RICADENTI NEL CENTRO STORICO"
Premesso che
• con deliberazione di Giunta Municipale n. 289 del 18/11/2009 veniva approvato il progetto definitivo - esecutivo per la sistemazione delle sedi viarie del centro storico di Capua;
• tale progetto prevede "interventi di recupero, riqualificazione ed infrastrutture dei percorsi urbani del centro storico, ivi comprese opere di installazione di dissuasori di sosta idonei a garantire dei percorsi pedonali nelle strade ricadenti nel centro storico";
• nelle strade di che trattasi "necessita impedire di fatto la sosta dei veicoli al fine di consentire la fluidità della circolazione veicolare e la sicurezza dei pedoni";
• con diverse ordinanze sindacali sono state emanate delle specificazioni in senso finanche estensivo del progetto originario (installazione dissuasori in prossimità dei passi carrabili, degli incroci, ecc.).
Considerato
• che è ovvio obiettivo comune lavorare per una città ordinata e vivibile, tale da garantire una tranquilla mobilità pedonale;
• che i percorsi pedonali protetti potrebbero risultare idonei lungo assi viari pericolosi o caratterizzati da altre particolari criticità e non certo per le vie e i vicoli di una città come Capua;
• che è ovvio e generalmente condiviso preservare i siti storico - monumentali dalla sosta selvaggia e per consentirne una fruizione piena, anche estetica, ai cittadini e, ci si augura, ai futuri turisti;
• che l'apposizione di paletti dissuasori della sosta impediscono, di fatto, anche la fermata, concetto radicalmente diverso anche ai sensi delle disposizioni vigenti in materia (codice della strada, ecc.);
• che i percorsi pedonali con finalità turistiche potrebbero essere creati e delimitati, in alternativa, da un'efficace segnaletica orizzontale e verticale e dall'apposizione di elementi di arredo urbano (associando agli stessi un sistema di controlli che ne garantisca il costante rispetto);
• che gli obiettivi conseguibili con lo strumento coercitivo dei paletti dissuasori potrebbero essere raggiunti con metodi alternativi quali, ad esempio, un adeguato, continuo e sistematico servizio di polizia municipale (con le giuste dotazioni) e di videosorveglianza;
• che ad oggi i flussi turistici rimangono una pura chimera e nulla si è preventivamente progettato tra l'approvazione definitiva del suddetto progetto (anno 2009) e la sua attuale e incomprensibile attuazione, nonostante gli innumerevoli e vacui annunci per una Capua turistica;
• che i paletti dissuasori "non utili" potrebbero trovare un utilizzo alternativo e migliore (creazione di percorsi ciclo - pedonali protetti al di fuori del centro storico e, immaginiamo a titolo esemplificativo, per la creazione di un percorso ciclo/pedonale che colleghi il centro città con il borgo di Sant'Angelo in Formis;
• che è necessario rivedere profondamente il sistema parcheggi della città: lavorando per un aumento delle aree parcheggio gratuite in prossimità del centro e in zona Porta Roma; per un adeguamento del numero e dell'ubicazione degli stalli di sosta per i diversamente abili; per un'apertura h24 dei parcheggi a pagamento con un sistema incentivante di agevolazioni e convenzioni;
• che l'apposizione dei paletti dissuasori sta paradossalmente aggravando il problema della sosta selvaggia sui lati opposti a quelli in cui insistono i dissuasori e tra i pochi spazi tra essi esistenti, con ciò determinando anche un effetto visivo del decoro urbano peggiore del precedente;
• che nei percorsi creati con i paletti sono presenti numerosi punti in cui è necessario uscirne al di fuori a causa di diversi elementi ingombranti, con ciò determinando un rischio ancora maggiore in virtù del restringimento della carreggiata;
• che un intervento così rilevante e tale da incidere profondamente sull'assetto della città non può essere imposto dall'alto ma deve trovare il convinto e partecipato sostegno quanto meno della stragrande maggioranza dei cittadini;
• che tali considerazioni non vanno intese come esaustive bensì come primi spunti di riflessione per attuare soluzioni alternative e migliorative;
chiediamo
di istituire un tavolo di lavoro finalizzato al raggiungimento, entro un termine ben definito, di una soluzione alternativa e migliorativa, profondendo ogni sforzo affinché potrà esserci la più ampia partecipazione e condivisione possibile.
I cittadini firmatari
__________________________________________________________________________________________________
E' in corso la raccolta firme, alla quale ti invitiamo ad aderire e a collaborare per coinvolgere il più ampio numero di concittadini, per sensibilizzare l'Amministrazione comunale a costituire un tavolo di lavoro dai tempi certi e definiti, al fine di rivedere concretamente le tematiche richiamate nella petizione. In quella sede si discuterà delle varie proposte che giungeranno e si lavorerà alla soluzione di sintesi più partecipata e adeguata possibile.
Antonio Gucchierato e Pasquale Frattasi

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.