Paletti e mobilità, Gucchierato e Frattasi raccolgono le firme in piazza Duomo venerdì 4 luglio

Piazza dei Giudici - Cronaca

02firma-anche-tuI consiglieri comunali Pasquale Frattasi e Antonio Gucchierato hanno organizzato per venerdì 4 luglio la raccolta di firme per la petizione relativa ai dissuasori della sosta e alla mobilità in città. L'appuntamento è in piazza Duomo a partire dalle ore 19

 

FIRMA ANCHE TU!

PETIZIONE

AVENTE AD OGGETTO LA MODIFICA DEL PROGETTO DI RECUPERO E RIQUALIFICAZIONE DEI PERCORSI URBANI DEL CENTRO STORICO, RELATIVAMENTE ALLA PARTE INERENTE LE "OPERE DI INSTALLAZIONE DI DISSUASORI DI SOSTA IDONEI A GARANTIRE DEI PERCORSI PEDONALI NELLE STRADE RICADENTI NEL CENTRO STORICO"
Premesso che
• con deliberazione di Giunta Municipale n. 289 del 18/11/2009 veniva approvato il progetto definitivo - esecutivo per la sistemazione delle sedi viarie del centro storico di Capua;
• tale progetto prevede "interventi di recupero, riqualificazione ed infrastrutture dei percorsi urbani del centro storico, ivi comprese opere di installazione di dissuasori di sosta idonei a garantire dei percorsi pedonali nelle strade ricadenti nel centro storico";
• nelle strade di che trattasi "necessita impedire di fatto la sosta dei veicoli al fine di consentire la fluidità della circolazione veicolare e la sicurezza dei pedoni";
• con diverse ordinanze sindacali sono state emanate delle specificazioni in senso finanche estensivo del progetto originario (installazione dissuasori in prossimità dei passi carrabili, degli incroci, ecc.).

Considerato

• che è ovvio obiettivo comune lavorare per una città ordinata e vivibile, tale da garantire una tranquilla mobilità pedonale;
• che i percorsi pedonali protetti potrebbero risultare idonei lungo assi viari pericolosi o caratterizzati da altre particolari criticità e non certo per le vie e i vicoli di una città come Capua;
• che è ovvio e generalmente condiviso preservare i siti storico - monumentali dalla sosta selvaggia e per consentirne una fruizione piena, anche estetica, ai cittadini e, ci si augura, ai futuri turisti;
• che l'apposizione di paletti dissuasori della sosta impediscono, di fatto, anche la fermata, concetto radicalmente diverso anche ai sensi delle disposizioni vigenti in materia (codice della strada, ecc.);
• che i percorsi pedonali con finalità turistiche potrebbero essere creati e delimitati, in alternativa, da un'efficace segnaletica orizzontale e verticale e dall'apposizione di elementi di arredo urbano (associando agli stessi un sistema di controlli che ne garantisca il costante rispetto);
• che gli obiettivi conseguibili con lo strumento coercitivo dei paletti dissuasori potrebbero essere raggiunti con metodi alternativi quali, ad esempio, un adeguato, continuo e sistematico servizio di polizia municipale (con le giuste dotazioni) e di videosorveglianza;
• che ad oggi i flussi turistici rimangono una pura chimera e nulla si è preventivamente progettato tra l'approvazione definitiva del suddetto progetto (anno 2009) e la sua attuale e incomprensibile attuazione, nonostante gli innumerevoli e vacui annunci per una Capua turistica;
• che i paletti dissuasori "non utili" potrebbero trovare un utilizzo alternativo e migliore (creazione di percorsi ciclo - pedonali protetti al di fuori del centro storico e, immaginiamo a titolo esemplificativo, per la creazione di un percorso ciclo/pedonale che colleghi il centro città con il borgo di Sant'Angelo in Formis;
• che è necessario rivedere profondamente il sistema parcheggi della città: lavorando per un aumento delle aree parcheggio gratuite in prossimità del centro e in zona Porta Roma; per un adeguamento del numero e dell'ubicazione degli stalli di sosta per i diversamente abili; per un'apertura h24 dei parcheggi a pagamento con un sistema incentivante di agevolazioni e convenzioni;
• che l'apposizione dei paletti dissuasori sta paradossalmente aggravando il problema della sosta selvaggia sui lati opposti a quelli in cui insistono i dissuasori e tra i pochi spazi tra essi esistenti, con ciò determinando anche un effetto visivo del decoro urbano peggiore del precedente;
• che nei percorsi creati con i paletti sono presenti numerosi punti in cui è necessario uscirne al di fuori a causa di diversi elementi ingombranti, con ciò determinando un rischio ancora maggiore in virtù del restringimento della carreggiata;
• che un intervento così rilevante e tale da incidere profondamente sull'assetto della città non può essere imposto dall'alto ma deve trovare il convinto e partecipato sostegno quanto meno della stragrande maggioranza dei cittadini;
• che tali considerazioni non vanno intese come esaustive bensì come primi spunti di riflessione per attuare soluzioni alternative e migliorative;
chiediamo

di istituire un tavolo di lavoro finalizzato al raggiungimento, entro un termine ben definito, di una soluzione alternativa e migliorativa, profondendo ogni sforzo affinché potrà esserci la più ampia partecipazione e condivisione possibile.

I cittadini firmatari
__________________________________________________________________________________________________
E' in corso la raccolta firme, alla quale ti invitiamo ad aderire e a collaborare per coinvolgere il più ampio numero di concittadini, per sensibilizzare l'Amministrazione comunale a costituire un tavolo di lavoro dai tempi certi e definiti, al fine di rivedere concretamente le tematiche richiamate nella petizione. In quella sede si discuterà delle varie proposte che giungeranno e si lavorerà alla soluzione di sintesi più partecipata e adeguata possibile. Antonio Gucchierato e Pasquale Frattasi

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.