Scalera (IDV): "Il comune verso il dissesto"

Piazza dei Giudici - Cronaca

Nicola ScaleraIl leader dell'Idv Nicola Scalera lancia l'allarme sulla situazione finanziaria del comune paventando un rischio dissesto. Scalera, in sostanza, sostiene che i soldi che l'ente dovrebbe ricevere per la vendita del terreno per il gassificatore, 1 milione e 200 mila euro, non sarebbe sufficiente per coprire il disavanzo finanziario. "Il ricavato della cessione era già stato inserito nel riassetto di bilancio 2011, per un valore di 1milione e 200mila euro, ad equilibrare un ugual ammontare di debiti. Il tutto era però sparito per la bocciatura ricevuta dall'organo di vigilanza dei Revisori dei Conti. In particolare era sparito 1milione e 200mila euro di debiti, che sussistono a carico del Comune ma sono oggi tornati ad essere debiti "fuori bilancio". Un secondo tentativo di "cedere finanziariamente" il terreno è partito lo scorso 6 Febbraio, con la delibera di Giunta n.29, che ha approvato il testo di una Convenzione tra il Comune e l'ente provinciale Gisec. Il documento, mai firmato da nessuna delle due parti coinvolte, permetterebbe di reinserire in bilancio un anticipo del 50% previsto dalla "nuova cessione. A parte i dubbi sulla correttezza dell'operazione, che sarà poi compito dei Revisori approvare, resterebbe comunque scoperta una quota del 50% dei debiti inseriti nel riassetto 2011. La nuova procedura dal 6 Febbraio è comunque oggi in una sorta di limbo decantatorio, bloccata dai dissidi interni delle ultime settimane a cui non servivano certo altri argomenti di discussione. Staremo a vedere se e come si procederà con questa nuova "toppa finanziaria". E di toppa ci sentiamo di parlare oggi perché, come dicevamo all'inizio, la situazione di disavanzo è ben più grave di 600mila o di 1milione e 200mila euro". Più volte l'Idv ha sollecitato l'istituzione di una Commissione di esperti per la cura del bilancio ma allo stato attuale i dipietristi sono rimasti inascoltati. Scalera è convinto che l'unico interesse degli amministratori è "tirare a campare", almeno fine alle elezioni quando probabilmente cambieranno riassetti ed equilibri politici. "Al Circolo IDV – prosegue Scalera - è chiarissimo che questo comportamento è in netta opposizione con il dover fare gli interessi della città: il deficit strutturale dello scorso anno, già allora dichiarato solo dopo settimane di irritanti e colpevoli disquisizioni attorno al termine "sembrerebbe" inserito dai Revisori dei Conti nella loro Relazione, è un virus che non sta ricevendo le dovute cure. Il dissesto finanziario del Comune non è vicino ma ormai un dato di fatto".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.