Emergenza randagismo, la denuncia degli animalisti approda in Tv

Piazza dei Giudici - Cronaca

cani-randagiIl randagismo rappresenta una vera e propria emergenza sul territorio capuano. La denuncia, ancora una volta, arriva dagli animalisti locali Marco Cocco e Vincenzo Caporale che sono intervenuti, attraverso un servizio televisivo, nella trasmissione della Rai "Cronache Animali". "La situazione - ha detto Caporale è davvero tragica perché si vedono dappertutto randagi affamati denutriti, ammalati, poi vedi animali investiti e tante altre cose che viene la pelle d'oca". Secondo una stima degli animalisti ci sono almeno cento randagi sul territorio e, per fronteggiare questa situazione, i volontari hanno preso in fitto un terreno per creare un rifugio e mettere i cani al sicuro. "Al momento - afferma Marco Cocco - ci sono quattordici cani ma in passato erano molti di più". I cani, grazie al lavoro dei volontari, vengono sverminati, vaccinati e "chippati" per poi avviarli all'adozione. "Tutto questo lo paghiamo noi volontari autotassandoci - precisa Cocco - facendo dei sacrifici personali". La gestione del rifugio si aggira tra i mille e i duemila euro al mese escludendo le emergenze come il soccorso a qualche cagnolino o gatto investito. L'emergenza, infatti, è rappresentata proprio dagli incidenti. "Lo scorso anno – aggiunge Cocco - abbiamo rilevato più di cento investimenti. E' stato tutto documentato in una relazione consegnata al sindaco con una mappa dettagliata". Gli animalisti sostengono che è un problema che va avanti e nulla è stato fatto. Su questo punto, il cocco marcocomandante della polizia locale Carlo Ventriglia, ha assicurato che laddove c'è il rischio per l'incolumità non solo degli animali ma anche delle persone saranno installati i dossi mentre per quanto riguarda l'intervento sul posto si cerca di fare il possibile in quanto gli agenti devono quotidianamente far fronte a numerose incombenze comprese quelle presso il Tribunale. Una soluzione per arginare il fenomeno è la sterilizzazione ma il Comune – sottolineano i volontari – non fa nulla. L'Ente non ha un canile né una convenzione con altre strutture. Nel corso del servizio televisivo è intervenuto il responsabile del settore lavori pubblici Francesco Greco che ha assunto un impegno preciso: entro settembre 2015 Capua avrà il canile. "Stiamo predisponendo – ha detto Greco - la documentazione per indire la gara d'appalto". 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.