La breve visita di Napolitano a Capua

Piazza dei Giudici - Cronaca

Giorgio NapolitanoCapua, imbandierata con il tricolore e il "giallorosso", ha accolto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano giunto in città per una visita, in forma privata, al Museo Provinciale Campano, struttura recentemente rinnovata. Il corteo presidenziale è giunto a Porta Napoli intorno alle 16, provenendo da Caserta, dove il presidente, in mattinata, ha presenziato alla cerimonia solenne per l'89° Anniversario dell'Aeronautica Militare. Il corteo ha attraversato Porta Napoli, il corso Appio, piazza dei Giudici e via Duomo per poi giungere in via Roma dove è stato accolto da una folla festante e da gruppi di alunni, con grembiule e coccarda, della scuola "Pier delle Vigne" che hanno sventolato il tricolore, esposto cartelli di benvenuto ed hanno intonato l'inno di Mameli. Napolitano si è fermato a salutarli con affetto prima di fare il suo ingresso al museo, per una breve visita, insieme alle altre autorità presenti. Particolarmente apprezzata da Napolitano la collezione delle "Madri", la più singolare e preziosa del Museo Campano, tra le più rare che Musei italiani e stranieri possano vantare. Dopo la visita, durata circa un ora, il Presidente ha lasciato la città alla volta di Roma. Prima di far ritorno nella Capitale, nel corso dei saluti ufficiali delle varie autorità, ha ricevuto, tra l'altro, dal sindaco Antropoli un ricordo unico e prezioso: un bronzo, in scala, dell'opera "Fieramosca" ospitata alla 54° Mostra Biennale di Venezia, realizzata dallo scultore locale Arturo Casanova. L'opera originale, alta quasi otto metri, interamente in bronzo, sarà collocata nella piazza Umberto I, a Capua, nel prossimo autunno. "Abbiamo celebrato due feste: la visita del Capo dello Stato Giorgio Napolitano nella città di Capua – ha detto Antropoli – città che lui ben conosce e la riapertura del Museo Campano di Capua, dopo un restauro durato un anno e mezzo e cinque milioni di euro investiti. Uno scrigno prezioso, con all'interno la collezione delle madri, "le matres matutae". Grazie all'abbattimento delle barriere architettoniche, al rinnovamento degli impianti, ad una nuova e più agevole visita dell'edificio, ad una sistemazione più razionale dei materiali quali sculture, busti, quadri ed elementi ornamentali. Sono certo che questo Museo saprà offrire non soltanto la testimonianza del passato, ma attraverso opere, iniziative ed attività, contribuirà a creare le condizioni migliori per valorizzare e far conoscere le tracce di un del passato della nostra Terra, costituendo una formidabile occasione di arricchimento culturale ed umano". Dopo la visita di Napolitano si è svolta una cerimonia, non pubblica, dove sono intervenute numerose autorità ad apprezzare il "nuovo" museo che, a partire da oggi, sarà aperto al pubblico.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.