Via la "Rent Line", c'è il nuovo appalto. Antropoli: "La gara è alla stazione unica appaltante"

Piazza dei Giudici - Cronaca

Le vicende correlate alla gestione dei rifiuti, a Capua come nel resto della provincia, sono sempre al centro dell'attenzione del mondo politico e dell'opinione pubblica. Questa volta gli occhi sono puntati sulla quella che il sindaco Carmine Antropoli e il delegato all'ambiente Marco Ricci indicano come una "nuova era" che si aprirà con la gara di appalto per l'affidamento del servizio. "Tutti gli atti sono stati approntati – afferma il sindaco Carmine Antropoli – e sono arrivati alla stazione unica appaltante, non resta che attendere i tempi tecnici per l'espletamento della gara e l'affidamento del servizio". La novità sta nel fatto che la gara in questione non riguarda solo Capua ma anche altri due comuni, Grazzanise e Santa Maria La Fossa che hanno formato una sorta di "mini consorzio", nell'ottica di procedere in sinergia ottenendo così minori costi e una maggiore resa. Tutto è nato dall'iniziativa della Commissione Prefettizia del Comune di Grazzanise, costituita dal prefetto Giovanni Migliorelli, Gerardo Quaranta e Nicola Auricchio che hanno dato il via al progetto che, nel corso degli ultimi mesi, ha registrato l'interesse di molti comuni. Alcuni enti, come Calvi Risorta e Sparanise, sembrano aver avuto un ripensamento e così il consorzio è passato da cinque a tre punte. I cantieri locali, con le maestranze attualmente impiegate, rimarranno separati ma, l'azienda potrà utilizzare gli stessi mezzi, in orari, tempi e modalità che riterrà opportuno spostandoli da un cantiere all'altro. "In questo modo – prosegue il sindaco – ci sarà un notevole risparmio di risorse visto che, ad esempio, gli stessi automezzi per lo spazzamento delle strade potranno essere utilizzati, a giorni alterni, nei comuni del consorzio". Niente spese "folli" quindi, e probabilmente si procederà anche ad una rivisitazione degli inquadramenti economici alti relativi ai dipendenti. Resterà "in house", invece, la gestione dell'isola ecologica realizzata in piazza d'Armi ma non ancora entrata in funzione. La gestione del servizio rifiuti, negli ultimi anni, è stata piuttosto tormentata a seguito delle note vicende che hanno coinvolto l'Ecological Service, azienda affidataria del servizio, poi fallita e le tensioni sul cantiere con i lavoratori che a più riprese hanno lamentato mancati pagamenti delle spettanze e carenze igienico-sanitarie. Questa fase, alla luce della nuova gara di appalto, potrebbe ben presto essere superata. "L'obiettivo – conclude il sindaco – è quello di garantire una maggiore efficienza del servizio, raggiungere le percentuali di raccolta differenziata previste dalla legge puntando a risultati sempre più positivi e, soprattutto, ridurre l'imposta ai cittadini. Quest'ultimo punto si realizzerà proprio grazie alla nuova gara che prevede, grazie all'ottimizzazione del servizio su più comuni, di ridurre notevolmente i costi, il tutto come detto, a beneficio degli utenti". Il servizio attualmente è svolto in regime di proroga dalla Rent Line che, con il nuovo appalto (con gara europea), lascerà il cantiere. I presupposti per far si che questo mini-consorzio non diventi un nuovo carrozzone ci sarebbero ora si tratta di attendere i riscontri "sul campo".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.