Bilanci e atti, le "spine" dell'Agisacc

Piazza dei Giudici - Cronaca

comunedicapua.jpgLa gestione degli impianti sportivi e più in generale, la vicenda Agisacc, continua a tenere banco nel mondo politico cittadino. Sul tappeto, a quanto pare, ci sono numerosi problemi che riguardano i bilanci economici della stessa Agenzia. A questo si è aggiunto un episodio, evidenziato dall'attuale consigliere allo sport Gianfranco Vinciguerra, relativo ad un faldone contenente bollette ed atti giudiziari, plichi mai aperti e quindi mai presi in esame, indirizzati all'Agisacc durante il periodo che va da luglio 2010 a settembre 2012. "Lì dove vi fosse una prescrizione di tali atti – afferma Vinciguerra – si configurerebbe un grave danno erariale con responsabilità verso coloro i quali avevano l'obbligo nella gestione e nel controllo". Davanti a questa moltitudine di problemi l'amministrazione ha nominato un commissario ad acta, Giuseppe Del Mese che dovrà cercare di sbrogliare l'intrigata matassa. Sullo scioglimento del consiglio dell'Agisacc, il consigliere comunale del centrosinistra Antonio Gucchierato dice che avrebbe preferito l'avvio di una discussione politica sulle motivazioni che in una fase precedente a quella in cui ci si ritrova oggi, sarebbe servito a qualcosa, "oggi – afferma – servirebbero solo a recriminare. Voglio ricordare che il presidente Agisacc da tre mesi è inadempiente rispetto agli impegni assunti davanti a due commissioni consiliari congiunte. Non credo che in questo momento il problema dell'Agisacc fosse solo quello del bilancio perché era una cosa già nota". Il sindaco Carmine Antropoli sulla vicenda afferma: "Le società sportive dovevano pagare l'Agisacc per i servizi, ognuna di queste società prendeva i soldi però non volevano pagare". Ecco quindi, per il primo cittadino, il sorgere di tutti i problemi economici. E sui faldoni aggiunge: "Per me è responsabile il dirigente e il funzionario che non hanno aperto le carte, ho nominato un commissario e si sono prese tutte le carte; quando si fanno le nomine bisogna farle a persone competenti. Chi aveva il compito di vigilare non lo ha fatto". La minoranza consiliare, nel frattempo, sta cercando di capire se gli impianti sportivi di proprietà comunale, gestiti dall'Agenzia dello Sport, sono agibili o meno. "E' una questione – ci dice Antonio Gucchierato – che insieme al collega Pasquale Frattasi ho posto a settembre in concomitanza dell'inizio dei campionati e delle varie attività sportive. Ad oggi non sono riuscito ad avere una carta nella quale mi si dice se nel campo sportivo di Capua si può giocare o meno. Su questo presentato un'interrogazione all'amministrazione comunale".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.