Vigili appiedati, controlli più difficili

Piazza dei Giudici - Cronaca

polizia_locale_agenti.jpgAssicurare il controllo del territorio diventa sempre più problematico per la pattuglia di agenti della polizia municipale guidata dal comandante Carlo Ventriglia. Il corpo, infatti, è senza mezzi. Niente più auto per effettuare i sopralluoghi in caso di emergenza o per consegnare le notifiche da parte dell'autorità giudiziaria. Nonostante queste difficoltà gli agenti si sono rimboccati le maniche e per svolgere alcuni servizi, come la notifica degli atti, mettono a disposizione la propria auto. Del resto non possono fare altrimenti visto che quello della notifica degli atti è un compito devoluto dalla Procura della Repubblica proprio alla polizia municipale. E, probabilmente, all'autorità giudiziaria non interessa se il corpo di polizia di un determinato comuni ha o meno i mezzi a disposizione per l'espletamento dei compiti. Una situazione davvero incredibile frutto della crisi economica in cui versano le casse comunali e, comune, purtroppo a tante altre realtà. Senza risorse specifiche sarà praticamente impossibile dotare il corpo di un seppur minimo parco macchine per consentire lo svolgimento di alcune attività. Per ora è difficile intervenire anche nei casi di incidenti stradali. Le emergenze che arrivano al comando, per sinistri stradali, anche di minore entità, spesso vengono girate ad altre forze dell'ordine. Non sempre, però, questo è possibile perché carabinieri e polizia sono quasi sempre impegnati in altre operazioni e per loro l'intervento per un incidente di piccola entità non rappresenta, probabilmente, una priorità. Negli uffici del comando, a quanto pare, le cose non vanno meglio. Spesso il telefono è fuori uso per le chiamate in uscita e così, diventa problematica la comunicazione con le altre istituzioni oppure, per casi particolari, con la Protezione Civile. Così ci si arrangia alla meglio con la rete di contatti personali che hanno gli agenti e con i propri telefoni cellulari. Difficile fare anche una copia fotostatica per non parlare poi di attività di controllo ben più importanti come la verifica delle targhe automobilistiche. Anche quest'operazione sembra essere diventata impossibile. La convenzione che il comune di Capua aveva con l'Aci per la consultazione della banca dati, a quanto pare, è scaduta. I soldi per il rinnovo in cassa non c'erano. Anche per la dotazione delle divise non mancano i problemi e un altro problema è rappresentato dall'assicurare il servizio in casi particolari. Tra qualche settimana, ad esempio, ci sarà il Carnevale e gli agenti, molto probabilmente, non potranno assicurare il servizio oltre il normale orario, così come una manifestazione del genere richiederebbe. Il corpo, per quanto riguarda la consistenza organica, è stato oggetto, qualche anno fa, nel corso della prima consigliatura Antropoli, di un'azione di rinnovamento grazie all'assunzione, seppure part-time, di nuovi agenti. Ma dove si sono registrate le maggiori criticità è stato sul fronte del parco auto che oggi è praticamente inesistente. Successivamente si sono aggiunti altri problemi tecnico organizzativi sempre legati alla mancanza di risorse economiche. Risorse che l'amministrazione dovrà necessariamente reperire tra i meandri del bilancio, se vorrà garantire la piena funzionalità dell'intero corpo di polizia. Un compito sicuramente difficile a causa della precaria situazione economica in cui si trova l'ente ma ogni sforzo dovrà essere fatto anche per garantire ulteriormente la sicurezza dei cittadini.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.