CAPUA - Operatori ecologici in assemblea, l'azienda conferma l'impossibilità dei pagamenti

Piazza dei Giudici - Cronaca

A togliere ogni speranza agli operatori ecologici che reclamano il pagamento della tredicesima mensilità e degli stipendi di dicembre e gennaio è arrivata una nota della Rent Line con la quale l'azienda che espleta il servizio di raccolta dei rifiuti a Capua e a Sant'Angelo in Formis, si dice impossibilitata a procedere con il pagamento, in quanto il Comune di Capua non ha pagato le fatture scadute. "La nota dell'azienda - afferma Giovanni Guarino della Cisl - non lascia spazi a dubbi, pertanto i lavoratori si riuniranno in assemblea per decidere le azioni da intraprendere"

LA NOTA STAMPA DELLA CISL SULLA SITUAZIONE DEL CANTIERE DI CAPUA

"Con la presente intendo rievocare il malcontento degli operatori ecologici del cantiere di Capua per il mancato pagamento della tredicesima mensilità relativa all'anno 2013, unici in provincia di Caserta a non aver ricevuto il suddetto pagamento.

La preoccupazione è dettata anche da altre scadenze imminenti quali, il pagamento delle spettanze relative al mese di Dicembre 2013 e la scadenza (31 Gennaio)dell'affidamento alla Società che attualmente espleta il servizio sul territorio la Rent Line S.r.l., vi rammentiamo inoltre che i lavoratori dal 2009 vantano somme dal Consorzio Unico per 15.000 euro e 12.000 euro dalla precedente ditta Ecological Service S.r.l. fallita lo scorso anno, quindi diviene difficile sedare gli animi soprattutto quando suona l'ennesimo campanello d'allarme dettato dal rischio di ricorrere ad ulteriori decreti ingiuntivi per non perdere altre somme per strada, pertanto sarà inevitabile la proclamazione dello stato di agitazione in settimana seguito da numerose assemblee le quali saranno utile a promuovere iniziative sindacali per veder riconosciuti i nostri diritti

ricorrendo, anche denunciando alle forze dell'ordine qualora vi fossero intimidazioni e minacce ai lavoratori per isolare la protesta".

La Cisl precisa che i lavoratori intendono portare avanti una battaglia per i loro diritti che si tratta di un'azione sindacale. "Chiediamo quindi - prosegue la nota  -  che la stessa non sia utilizzata a scopi politici, strumentalizzando la sofferenza dei lavoratori e delle proprie famiglie che ormai da anni convivono con l'incertezza ed il reiterato ritardo nei pagamenti, nello specifico all'esponente del N.C.D. ricordo dal 2009 ad oggi gli operatori ecologici del cantiere r.s.u. del Comune di Capua hanno protestato piu' volte per il mancato pagamento delle spettanze e sempre a causa dei reiterati ritardi dei versamenti da parte dell'ente alle aziende subentrate al C.U.B., inoltre in appena 4 anni si e' provveduto alla sostituzione di 3 aziende ( Ecological Service, Impresud ed il Consorzio Servizi Ambientali che ha subappaltato alla Rent Line, azienda consorziata, nel corso degli anni la Fit Cisl ha depositato diverse denunce all' Asl di Caserta, alla D.T.L. di Caserta per le violazioni del testo unico sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in quegli anni l'esponente del N.C.D. era seduto al tavolo della maggioranza senza mai intervenire sulla questione, nemmeno quando i 40 dipendenti occupavano il cantiere giorno e notte vi fu un intervento a sostegno dei lavoratori, addirittura nel 2013 noi della Fit Cisl organizzammo una manifestazione con corteo per le vie del Corso Appio e sit-in presso il Comune e nemmeno in quell'occasione ricevemmo la solidarietà' dei politici di maggioranza".

IL SINDACATO CHIEDE LA CHIUSURA DELL'ECOSPORTELLO - ECCO LA NOTA INVIATA ALL'AZIENDA E AL COMUNE:

La Fit-Cisl Caserta considerata la sospensione della fornitura dei kit sacchetti per la raccolta differenziata effettuata presso l'Ecosportello di Capua, viste la grave fatiscenza e precaria condizione infrastrutturale in cui versa l'ufficio, al cui interno sono presenti gravi rischi e pericoli per l'incolumità dei lavoratori rimasti inoperosi (presenza di materiali tossici, impianto elettrico non a norma con fili scoperti in tensione, fusto di recupero dell'olio esausto senza protezione, ecc.), richiede l'immediata chiusura dell'Ecoposportello che è attivato in palese violazione del Testo Unico di Sicurezza. Si avverte che senza immediato riscontro si avvieranno apposite denunce senza ulteriori avvisi. 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.