Capua: la protesta della mamme per il mancato diritto allo studio. Guarda il Video di un genitore presente all'incontro

Piazza dei Giudici - Cronaca

protestalibri.jpgLe Mamme della scuola dell'obbligo, sono ancora in attesa del contributo per i buoni libro dell'anno scolastico 2013/2014,
I ritardi e i tagli, colpiscono sempre i più deboli, questa volta si tratta di ragazzi che vedono precludersi un loro diritto.
I comuni, in mancanza di ripartizione dei fondi, sono costretti a non poter procedere alla ripartizione e a dover rimandare a casa i genitori che chiedono il necessario sostegno per i propri figli.
Giovedì scorso, in vista del Consgilio Comunale, tra l'altro non si è svolto per non aver superato il numero legale, centinaia di mamme si sono date appuntamento per reclamare il diritto allo studio per i propri figli.
Alcuni consiglieri e il Sindaco, si sono trovati ad affrontare una tematica "scottante", quella dei fondi fino ad ora mancati dal Comune di Capua, verso la libreria interessata.
Deciviso è stato l'intervento del Consigliere di minoranza Gucchierato, il quale ha affermato che è inutile spostare la bandierina da un posto all'altro, l'Ente deve assumersi le proprie responsabilità, nell'elargire i fondi, perchè è un diritto costituzionale che non può essere negato a nessuno.

 

Pubblichiamo il video effettuato in quella seduta, grazie alla collaborazione di un genitore che denuncia l'inaffidabilità dell'Ente.

 

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.