CAPUA - Laghetto "Purgatorio", parla il sindaco Antropoli

Piazza dei Giudici - Cronaca

CARMINE ANTROPOLI"Laghetto dei veleni" o "degli orrori". Così è stata definita l'area dell'ex cava di sabbia in località "Purgatorio" a Sant'Angelo in Formis giunta alla ribalta delle cronache perché finita sotto sequestro dopo il ritrovamento di rifiuti solidi urbani e rifiuti pericolosi. Una questione approdata anche al centro del dibattito politico locale, negli ultimi decenni, non senza polemiche. Ci sono state alcune iniziative di movimenti politici ed anche un'interpellanza parlamentare, il cui iter è ancora in corso, presentata al Ministro Orlando dalla deputata casertana Pina Picierno. L'area in questione, oggi, non è più sotto sequestro perché, con provvedimento del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, è stata restituita agli aventi diritto. Ma l'interrogativo che tiene banco è: c'è inquinamento?

"Non risultano contaminate né le acque del lago né quelle del fiume Volturno nei punti monitorati". "Questo – ci dice il sindaco Carmine Antropoli, sollecitato a prendere posizione in merito – non lo dico io ma è il risultato delle operazioni di "caratterizzazione" eseguite dalla Sogin per conto del Commissariato di Governo per l'Emergenza Rifiuti in Campania". Con molta probabilità, anche grazie a questo "risultato", enunciato nella relazione tecnica, redatta da un geologo incaricato dai proprietari dell'ex cava nella quale, tra l'altro, c'è l'impegno a smaltire i fusti di "rifiuti pericolosi", che il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il 15 marzo 2012 ha disposto il dissequestro della zona. "Su quell'area – afferma il primo cittadino – non c'è più nulla, perché lo smaltimento dei fusti è stato effettuato dagli stessi proprietari". Antropoli, tra la fine degli anni novanta e l'inizio del 2000, – come egli stesso sottolinea – è stato uno dei primi ad evidenziare un possibile nesso tra la presenza di discariche e malattie, soprattutto tumorali. "Oggi – prosegue – sento da più parti lanciare allarmi ma queste persone dov'erano quando lo dicevo io? E' bene però sottolineare che oggi, e lo dico in qualità di medico, ho notato, sul nostro territorio, un'inversione di tendenza. Credo che fare dei facili allarmismi, non supportati da elementi concreti, sulla presenza di discariche inquinanti danneggi fortemente il nostro territorio che come sindaco ho il dovere di difendere".

 

Capuaonline ha incontrato i proprietari dell'ex cava e nei prossimi giorni pubblicheremo il resoconto. 

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.