Giornata FAI, Sala d'Armi chiusa al pubblico

Piazza dei Giudici - Cronaca

FAICon la visita in citta degli iscritti al Fondo Ambiente Italiano si è conclusa la "due giorni" di Primavera promossa dall'organizzazione che, da venti anni, offre la possibilità di visitare siti storici solitamente sbarrati al pubblico. Il bilancio della manifestazione capuana è sicuramente positivo visto il movimento di studenti e turisti che c'è stato in città sabato e ieri e he ha portato, sicuramente, buoni riscontri sotto il profilo economico per commercianti che operano nel settore della ristorazione. Non tutto, però, è filato liscio per quanto riguarda l'apertura dei monumenti, ad iniziare dal Museo Campano che si è concesso per solo sessanta minuti nella giornata di sabato. Considerato l'orario di apertura, dalle 9 alle 10, quella del Museo è parsa perlopiù una forzatura l'averlo inserito nel cartellone della manifestazione. La sorpresa più amara, invece, è stata la chiusura, segnalataci da alcuni visitatori, della Real sala d'Armi. "Ci siamo dovuti accontentare – ci dice una sinora di Caserta – di una fugace visita esterna perché abbiamo trovato il cancello chiuso". Eppure il sito è stato inserito tra quelli accessibili nella "due giorni" del Fai e aveva attirato la curiosità di molti capuani che poco o nulla sanno dello storico sito. "Ci è stato detto – ha affermato un giovane studente – che non si trovavano le chiavi per l'apertura. Non sappiamo se era una scusa ma se così stavano le cose il fatto è molto grave. Evidenti, quindi, sarebbero le inefficienze dell'apparato organizzativo". Nella Sala d'Armi si poteva ammirare l'imponente impalcatura sulla quale, un tempo, erano custodite le armi, fucili da quanto si è appreso, di notevole interesse storico. Eppure proprio i fucili rappresentano uno dei misteri della Sala di via Andreozzi. Non è chiaro, infatti, perché le armi, dopo i lavori di ristrutturazione, non sono ritornate al lor posto. L'altro mistero è il fatto che nonostante la Soprintendenza abbia investito notevoli somme per ristrutturare l'importante sito continui a tenerlo sotto chiave. Purtroppo, però, non è l'unico sito a versare in queste condizioni e sono tanti, troppi i monumenti inaccessibili nella nostra città. Un vero e proprio scandalo per Capua che, invece, dovrebbe vivere di monumenti e del turismo a loro legato. Il tutto nel silenzio non solo degli amministratori che, probabilmente, potrebbero fare la voce grossa nei confronti di altre istituzioni, come la Soprintendenza, ma anche dei cittadini che, almeno in larga parte, non sembrano interessarsi a queste problematiche.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.