BELLONA - Napolitano ricorda eccidio nazista: fu indegna rappresaglia

Piazza dei Giudici - Cronaca

IL SACRARIO DEI 54 MARTIRIIl Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione del 70° anniversario dell'eccidio dei 54 inermi cittadini bellonsesi, avvenuto il 7 ottobre del '43 ad opera dei nazisti,  ha inviato al Sindaco di Bellona, Filippo Abbate, il seguente messaggio: ''Ricorre quest'anno il 70° anniversario dell'eccidio di Bellona, perpetrato dalle truppe naziste nei tragici giorni che seguirono l'armistizio dell'8 settembre. Alle 54 vittime innocenti di quella strage, alle loro esistenze barbaramente spezzate, alla sofferenza dei loro famigliari va il mio pensiero commosso. L'indegna rappresaglia condotta dalle forze germaniche restera' simbolo di ottusa ed inutile ferocia ed esempio dell'aberrante degrado cui puo' giungere l'essere umano. Possa la celebrazione essere di monito e sprone alle giovani generazioni per un loro impegno costante ed incondizionato a sostegno dei valori di liberta', giustizia e pace e delle istituzioni democratiche del nostro paese e dell'Europa che ad essi si ispirano. Idealmente presente, rinnovo a lei, signor Sindaco, alle autorita' convenute, ai famigliari delle vittime e alla cittadinanza i sentimenti della mia personale vicinanza ed invio un caloroso saluto''. La cerimonia di commeorazione si è svolta stamane e  ha visto la presenza di numerose autorità civili, religiose e militari nonché la partecipazione di tantissimi alunni delle scuole del comprensorio. 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.