Casse in rosso, l’amministrazione mette all’asta il parco Mimosa

Piazza dei Giudici - Cronaca

palazzo municipaleL'esigenza di fare cassa ha spinto l'amministrazione di Carmine Antropoli a mettere all'asta gli appartamenti e i box auto di proprietà al parco Mimosa, nella zona di via San Tammaro. Gli uffici comunali competenti hanno messo in moto l'apparato procedurale che a breve si concluderà con la pubblicazione di un bando attraverso il quale si potrà procedere all'acquisto degli immobili. Si tratta di dodici appartamenti e di 12 box auto che, secondo le stime del Comune, dovrebbero fruttare circa 600 mila euro. Gli appartamenti sono attualmente locati e, da controlli effettuati, non tutti gli occupanti sono risultati in regola con il pagamento del fitto. In ogni caso l'amministrazione comunale, così come prescrive la legge, ha richiesto agli occupanti se erano interessati all'acquisto avvalendosi del diritto di prelazione. Diritto che però può essere esercitato solo se si è in regola con il contratto di affitto e con il relativo pagamento del canone. Al termine dei controlli è risultato che nessuno degli occupanti potrà esercitare il diritto di prelazione e, conseguentemente, tutti gli appartamenti e i box in questione si apprestano ad essere venduti al "miglior offerente" L'asta sarà presieduta da un'apposita Commissione e si svolgerà col sistema delle offerte segrete sotto l'osservanza di precise norme. In particolare l'aggiudicazione sarà fatta al concorrente che abbia offerto il maggior prezzo che dovrà comunque non essere inferiore al prezzo minimo d'asta. In caso di discordanza tra il prezzo dell'offerta indicato in cifre e quello indicato in lettere, sarà ritenuto valido quello più vantaggioso per l'Amministrazione. Per il parco "Mimosa" si va dunque verso l'alienazione mentre lo stesso percorso sembra essere più tortuoso per degli altri immobili individuati dagli amministratori per l'alienazione, come quelli dell'ex Sifilicomio e di via Bartolomeo De Capua. Per l'ex Sifilicomio è in atto un ricorso al Tribunale Amministrativo regionale promosso dagli attuali occupanti mentre per gli appartamenti di via Bartolomeo De Capua, l'amministrazione, dopo aver intrapreso varie procedure finalizzate alla vendita, ha dovuto fare retromarcia essendo gli stessi gravati da ipoteche e, quindi, non alienabili.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.