Dissesto a Capua, Ricci: "E' la strada più veloce per far ripartire la città"

Piazza dei Giudici - Cronaca

"Il dissesto è un punto di partenza che ci permetterà di azzerare i debiti del passato e di programmare con serenità il futuro". Lo sostiene  il consigliere delegato alle finabnze Marco Ricci in vista del consiglio comunale di mercoledì prossimo quando sarà approvata la delibera sul dissesto finanziario del

comune di Capua. "Dopo un'attenta ricognizione – ha detto Ricci – siamo stati noi a scegliere di dichiarare dissesto. E' la strada più rapida e veloce per risanare il nostro bilancio e permettere alla città di ripartire. Purtroppo, nel momento in cui lo Stato centrale decide di chiudere i rubinetti, il compito di un amministratore responsabile è quello di garantire i servizi alla collettività senza far cadere su di essa le colpe di altri. Su quindici milioni di euro di debiti, meno di duecentomila euro sono ascrivibili ai sette anni della nostra amministrazione: nulla rispetto al passivo". Ricci sostiene che sul bilancio  del Comune di Capua pesa come un macigno la sentenza relativa agli espropri per le cooperative che ha condannato l'ente a pagare sei milioni di euro.

"Su trecento milioni di lire di espropri del 1988, il Comune di Capua è stato costretto a pagare una somma spropositata. Spetterà alla Corte dei conti accertare responsabilità. Noi non possiamo danneggiare i cittadini – ha detto – Era necessario arrestare questo fenomeno, bloccando anche i decreti ingiuntivi e facendo ricadere sullo Stato la responsabilità di affrontare queste situazioni. A causa dell'interruzione dell'erogazione dei finanziamenti, oggi tutti gli enti sono in dissesto. C'è chi responsabilmente lo dichiara e chi, cerca di nasconderlo con artifizi che poi si vanno a scontrare con un dato di fatto incontrovertibile: le casse vuote". Cosa accadrà per i cittadini? Per Ricci non cambierà nulla "l'unica differenza- afferma - è sull'aliquota Imu della seconda casa che, comunque, è già al 10. Non andremo a toccare le fasce deboli". L'obiettivo, dopo la dichiarazione del dissesto, è raggiungere il rientro in tre anni "In tre anni - dicerisaneremo tutto -grazie anche al Prg che porterà un aumento delle entrate degli oneri di urbanizzazione e al nostro lavoro di contrasto all'evasione che già ci ha dato i primi risultati".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.