Ricci "replica" a Buglione: "Dall'Udc solo falsità" e annuncia iniziative legali

Piazza dei Giudici - Cronaca

Tiene banco la questione delle finanze dell'ente e il consigliere delegato al bilancio Marco Ricci "replica" alle dichiarazioni dell'esponente dell'Udc Fabio Buglione. Ricci sostiene che il centrista ha affermato cose non corrispondenti al vero ed annuncia iniziative legali per le dichiarazioni rilasciate.

"E' la terza volta – afferma Ricci - che vengo accusato di aver fatto 5 milioni di euro di debiti fuori bilancio con la tarsu e che da questo dipende il dissesto. Ho sempre pensato che a tanta ignoranza non va data importanza, ma le calunnie frutto di ignoranza devono essere denunciate. Quindi procederò con una denuncia per falso e per calunnie nel caso in cui non arriverà una netta smentita. Chi fa opposizione non deve limitarsi a lanciare accuse, in questo caso infondate, ma deve documentare ciò che afferma. Anche l'amministratore più impreparato sa che la tarsu è una tassa di scopo, la spesa che viene prevista in bilancio deve sempre equivalere all'entrata. Sulla tarsu non c'è un solo euro che possa essere speso al di fuori dei servizi previsti dai contratti. L'Udc non sa neppure leggere cosa scrivono i Revisori dei Conti, i 6 milioni di euro di cui parlano devono essere ricostruiti nei conti vincolati, ciò significa che negli anni, pur incassando questa somma, i soldi sono più volte serviti per pagare i dipendenti comunali. Questa la prima falsità perché è impossibile fare debiti fuori bilancio con una voce che è parte integrante del bilancio. Bilanci che gli stessi rappresentanti dell'Udc hanno votato. Poi dicono che la tarsu è aumentata per delle assunzioni. Tutto falso. Nell'anno 2012 la tarsu è diminuita basta guardare le bollette e la tariffa al metro quadrato. Le assunzioni non riguardano il comune ma la ditta e questo lo specifica il giudice del lavoro che ha stralciato il comune dai procedimenti. Altra bugia. Per queste due falsità procederò per le vie legali perché pur di colpire per pregiudizi personali la mia persona si inventano bugie populiste cercando in modo squallido e immaturo di sfruttare un periodo difficile per l'Italia e per i cittadini capuani. Vorrei sottolineare che l'Udc ha avuto la delega alle finanze e davanti ai problemi come sforamento del patto di stabilità e di disavanzo di 1 milione e 500 mila euro, così come su altre cose, ha mollato e si è messo all'opposizione, ruolo facile mentre per governare e amministrare si devono fare scelte difficili oggi ma importanti per il futuro. Nei primi sette mesi alle finanze, ho diminuito la spesa pubblica di 1,5 milioni di euro e siamo rientrati nel patto di stabilità e abbiamo chiuso con un avanzo di gestione di 600mila euro. Il dissesto al contrario rappresenta il vero risanamento, non dobbiamo pagare noi i debiti milionari che da 30anni accompagnano tutte le amministrazioni. Ci abbiamo provato ma il prezzo era troppo alto, avremmo penalizzato fortemente i dipendenti comunali per i quali si sarebbe aperta l'ipotesi della mobilità. Mi dispiace per gli imprenditori che si vedranno dimezzare i loro crediti, ma abbiamo ritenuto questa la strada più percorribile a garanzia dei dipendenti e delle loro famiglie e, soprattutto per assicurare a tutti i cittadini i servizi essenziali". Ricci, infine, fa un passaggio sugli obiettivi che ha conseguito come la realizzazione del parco giochi, l'eliminazione degli scarichi sul fiume e sulla questione rifiuti. "Anche sulla questione del Commissariamento del settore, prassi adottata solo dalla prefettura di Caserta perché in altre provincie non è così – afferma – quello che gli oppositori non dicono è che ad essere Commissariato non è stato il politico ma il dirigente del servizio. Ho preso il comparto con una differenziata al 3% portandola al 47%, di poco, quindi, sotto la soglia minima prevista per legge, pena il Commissariamento. La percentuale raggiunta è piuttosto alta, soprattutto in una provincia dove la cultura della differenziata è ancora piuttosto scarsa. La percentuale crescerà ulteriormente quando entrerà nella fase operativa l'isola ecologica che abbiamo realizzato". L'ultima considerazione di Ricci è per la situazione generale di crisi che investe tutti i comparti dell'economia italiana. "L'Italia e' in dissesto, la regione è in dissesto, anziché risparmiare sulla salute dei cittadini sarebbe opportuno che tutti questi enti locali mettessero sul tavolo tutti i numeri e pensassero solo ai cittadini così come sta facendo quest'amministrazione".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.