L'Ente sull'orlo del fallimento. Ma non procuriamo allarmismi, secondo il Primo Cittadino tutto procede per il verso giusto

Piazza dei Giudici - Cronaca

Capuaonline, più volte ha scritto e descritto la situazione economica e finanziaria dell'Ente.
Molte le voci discordanti su tale questione, dalla ripresa allo stato certamente non fiorente.
Ebbene, nella giornata di ieri, si è svolta una riunione con tutti i dipendenti comunali, nella quale è stato chiarito (in parte), tale situazione di certo non rosea.
Il Primo Cittadino Carmine Antropoli, ha dichiarato che se l'Ente ha dei problemi, questi sono da attribuire al cattivo lavoro dei dipendenti comunali.
Sembrerebbe, che l'ufficio ragioneria abbia commesso un errore grossolano nella trascrizione di una somma pari a sei milioni di euro, riportandone soltanto due milioni e otto.
I momenti sono difficili - afferma Antropoli - però non si trova molte volte all'interno degli uffici comunali una grande collaborazione, anzi esiste in alcuni casi un boigottaggio sistemico da parte di alcuni uffici, contro l'Amministrazione, che sono al vaglio della Giunta e degli organi superiori, perchè molti dati - continua dicendo il Primo Citatdino - vengono falsati per creare difficoltà; non c'è lo studio del settore di cui uno si impegna, e allo stesso momento ci sono altri settori che continuano a dare problematiche di vario genere.
Con il Degreto 35, l'Ente pagherà la prima trance di tre milioni e cinquecentomila euro, che riguardano i debiti fatti dalla fine degli anni '80 ad oggi, per cui con il degreto 35 e con il degreto 243bis "salva comuni", l'Ente non avrà più nessun debito.
Sono sforzi enormi, sbotta il Primo Cittadino, dovuti ad operazioni fatte sulle entrate del Comune, sforzi che hanno portato alla scoperta di migliaia di evasori totali.
Nei prossimi giorni - afferma Antonio Monoja - ne verdremo delle belle.
Infatti i dipendenti comandati dalla Regione e provenienti da altre città, verranno "rispediti" alla sede originaria; potrebbe essere messa in discussione la permanenza del responsabile finanziario dell'Ente, oltre a comandare al prepensionamento chi ha quasi raggiunto l'età pensionabile.
Per non parlare dell'inefficienza dei primi servizi di necessità, come ad esempio quello telefonico dell'Ente che sembrebbe funzionare a singhiozzi appunto, per inadempienza nei pagamenti.
Il Comune - continua Minoja - sta perdendo altri oltre novantamila euro, ricavato delle infrazione accertate durante questi mesi dalla Polizia Municipale, tutto questo perchè ci sarebbe un contenzioso con le Poste, per cui l'Ente non avendo più credito, ha difficoltà nel far recapitare le notifiche di violazione del Cds.
Insomma, dal un lato il Primo Cittadino che afferma di essere bersaglio di tutti, dall'altra invece una situazione a dir poco fallimentare, considerando i risultati ottenuti dall'inizio della seconda consiliatura dell'Amministrazione Antropoli.
Non ci vuole molto per rendersi conto come è stata ridotta la città, come sono le vie del centro storico e quelle periferiche, come è ridotta la Provinciale per S.Angelo in Formis, come è stato lasciato l'Ex Campo Profughi, in che condizioni pietose sono stati lasciati i residenti di Rione Boscariello, le condizioni della Villa Comunale, la chiusura totale della Riviera, l'abbandono della piscina comunale e così via.
Le opere messe a segno da questa Amministrazione, non vengono di certo messe in dubbio, come l'apertura del Parco Giochi, la riqualificazione di alcune piazze della città, l'apertura del parcheggio sotterraneo ecc.

Di fatto però, in taluni casi sembrerebbe che gli Amministatori fanno finta di non sapere o non vedere, lasciando la città e i cittadini al proprio destino.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.