Il delegato alle finanze Ricci illustra la situazione finanziaria dell'ente

Piazza dei Giudici - Cronaca

riccimarco.jpgIl delegato alle finanze Ricci illustra la situazione finanziaria dell' Ente e le soluzioni che si attiveranno per raggiungere il risanamento.

"Il Rendiconto 2012 – afferma - pur nel suo risultato negativo, evidenziando un disavanzo di otto milioni di euro, (di cui 5 evidenziati già nel 2011 e 3mln venuti fuori da un abbattimento di quei residui attivi riguardanti annualità talmente lontane che abbiamo ritenuto non riportare più, per avere un quadro della situazione sempre più reale e attendibile) non ci esime da un'analisi dell'andamento finanziario relativo all'attività gestionale riferita nettamente all'anno 2012. Il risultato del disavanzo, infatti, costituendo il risultato di amministrazione, evidenzia il dato sintetico dello stato di salute dell'Ente dalla sua nascita ad oggi, a cui ha partecipato, anche il 2012, ma a cui hanno partecipato, anche e soprattutto, tutti gli anni precedenti, gli anni delle vacche grasse, andando indietro nel tempo di trenta anni rispetto a questa Amministrazione che, fin dal suo insediamento, ha dovuto amministrare con grandissime difficoltà finanziarie, in una fase storica, per giunta, di forti restrizioni. Si pensi al Patto di Stabilità, man mano divenuto sempre più difficile da rispettare, ai tagli dei trasferimenti statali che dall'anno 2005 si sono quasi dimezzati, si pensi agli effetti del federalismo fiscale che ha ulteriormente depresso la capacità di spesa dei singoli enti, soprattutto del sud, da sempre retti dalla finanza derivata, a fronte di una spesa divenuta sempre più rigida".

Per il delegato alle finanze tutti questi elementi di progressiva restrizione finanziaria hanno impedito all'amministrazione di far fronte a tutte le difficoltà ereditate (una gran parte dei debiti dell'Ente proviene dal passato) al punto che oggi i risultati richiedono interventi straordinari.

"Basta verificare, dagli atti ufficiali, le situazioni di cassa ante amministrazione Antropoli – continua - per rendersi conto dove affonda le radici l'attuale situazione. L'arduo compito di quest'amministrazione è stato quello di riuscire ad assicurare in tale stato i servizi essenziali alla città senza aumentare le tasse (quindi in condizione ordinaria), riuscendo a dare anche un forte impulso, senza precedenti, alle opere pubbliche. Per quanto riguarda, in particolare, l'anno 2012, con riferimento ai risultati di gestione, essi hanno fatto registrare netti miglioramenti di tutti i parametri fondamentali, a testimonianza di una gestione improntata al miglioramento e al risanamento finanziario".

Ed ecco i "numeri": In presenza di un risultato di amministrazione negativo, il risultato di gestione ha fatto registrare un avanzo di 638.072,71 euro, a fronte di un disavanzo di gestione anno 2011 di 1.451.512,98 euro. Il miglioramento complessivo dei conti da un anno all'altro è stato di euro 2.089.585,69. Un risultato che ha consentito all'ente di rispettare il patto di stabilità cosa non riuscita nel 2011. A questo si aggiungono i parametri di deficitarietà strutturale che sono diminuiti da sei a cinque.

"Capisco – dice Ricci - che a qualcuno questi risultati non piacciono, ma io sono abituato a risolvere i problemi affrontandoli e trovando le soluzioni più opportune, e visto che nei pochi mesi che gestisco questa delega, le mie indicazioni hanno portato questi risultati, penso che grazie alla presenza del nuovo dirigente fortemente voluto dal sottoscritto e dall'intera amministrazione, possiamo veramente farcela a risanare l'ente, è un obiettivo di straordinaria priorità, che potrà essere raggiunto con dei sacrifici, ma ne varrà la pena per le future generazioni"

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.