I renziani del PD hanno aderito ufficialmente al partito Socialista

Piazza dei Giudici - Cronaca

IL LOGO DEL PARTITO SOCIALISTAUn folto gruppo di aderenti al Pd di Capua, di area renziana, hanno ufficilalmente aderito al Parrtito Socialista Italiano. Tra questi figurano Loredana Affinito candidata alle primarie del Pd, Franco Passaro noto manager del settore rifiuti e Enzo De Gennaro ex assessore ai lavori pubblici della giunta Mariano. Per molti si tratta di un "ritorno a casa" visto che gran parte della loro attività politica si è svolta sotto le insegne socialiste. Adesioni, ufficilaizzate alla federazione Provinciale del PSI nella mattinata di oggi, che vanno a "rinforzare" il nucleo storico dei socialisti capuani che fanno capo all'ex assessore della giunta di progresso, guidata da Nicola Lacerenza, Paolo Affinito, si sono aggiunte molte nuove adesioni. Tra gli aderenti, tenuti a battesimo da dal consigliere regionale Gennaro Oliviero e del segretario provinciale Mimmo Dell'Aquila, ci sono Pasquale Duonnolo, Franco Fierro, Elisa Palazzo, Massimo Affinito, Walter Fierro, Maurizio Paolucci, Dino Apice, Oscar Ventriglia e Antimo Di Rauso. Molti, come detto, sono gli ex PD e questo, in qualche modo, ratifica la la scomposizione dei democratici capuani con il "gruppo renziano" che ha preferito percorrere altre strade politiche, seppur nell'ambito del centrosinistra. "L'esperienza del Partito Democratico è fallita. L'amalgama tra le diverse anime, soprattutto a livello FRANCO FIERROprovinciale e locale, non è riuscita. La logica delle correnti ha impedito un dibattito vero sulle idee ed i programmi, e quindi non si è riusciti a costruire un'alternativa politica in grado di contrastare validamente il centro destra". Queste le considerazioni del gruppo che negli ultimi anni si è scontrato, anche duramente, con l'altra parte del Pd locale, quello che fa capo all'ex consigliere comunale Luigi Di Monaco e all'ex dirigente comunale Fiorentino Aurilio. Una contrapposizione che, nei fatti, ha impedito al Pd di fare piena attività politica sul territorio. "A Capua - dicono -  in particolare, dal 2007 ad oggi, il partito ha avuto sempre un assetto precario, si sono avvicendati coordinamenti e coordinatori provvisori, ma non è stato mai celebrato, nonostante le insistenze della base, un congresso cittadino in cui confrontarsi sui problemi della città e scegliere democraticamente il gruppo dirigente. La logica delle correnti ha soffocato il dibattito politico. Di conseguenza, sono venute meno le ragioni che ci hanno portato a militare nel Partito Democratico e, quali convinti sostenitori del riformismo socialista europeo, abbiamo deciso di aderire al Partito Socialista Italiano. Per molti di noi si tratta di un ritorno alla Casa Socialista, per tutti di una scelta di campo: porre il riformismo socialista europeo alla base della nostra azione politica, porre al centro del dibattito le idee ed i programmi, abbandonare la logica delle correnti. Questi sono i motivi che ci spingono ad aderire al Partito Socialista Italiano e che ci spingono a chiedere ai tanti militanti delusi del centro sinistra a fare altrettanto. Vogliamo costruire una casa aperta a tutti i riformisti, in cui sia possibile discutere liberamente di idee e programmi e scegliere democraticamente la classe dirigente, senza pregiudiziali di sorta". 

LOREDANA AFFINITO

ML

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.