Munizioni e botti illegali sequestrati a Curti

Piazza dei Giudici - Cronaca

I BOTTI SEQUESTRATIPASQUALE FUSAROAveva trasformato l'abitazione e il garage in un deposito di fuochi d'artificio, materiale esplosivo e di munizioni da guerra. I fuochi, detenuti illegalmente, Pasquale Fusaro 52 anni di Curti, li aveva messi in vendita. A scoprire il tutto, nel corso di un controllo del territorio, sono stati i carabinieri della locale stazione che hanno arrestato l'uomo, in flagranza per i reati di detenzione abusiva di materiale esplosivo ai fini della vendita a terzi e di munizionamento da guerra. L'uomo, pregiudicato, è stato posto agli arresti domiciliari. I carabinieri nell'abitazione in via Rosato a Curti e nel garage dell'uomo, tra l'altro posizionato nel seminterrato di uno stabile con più unità abitative, hanno rivenuto e sequestrato il materiale pirotecnico illegalmente detenuto e catalogato in nr. 126 bombe carta per un peso complessivo di kg.16, nr. 50 fuochi pirotecnici per un peso complessivo di kg.100, nr. 2000 giochi pirici per un peso complessivo di kg.125 e kg. 2 di artifizi artigianali. Inoltre, all'interno dell'abitazione dell'odierno arrestato sono stati altresì rinvenuti e sottoposti a sequestro nr. 20 munizioni militari (nato) vario calibro, nr. 10 bossoli munizionamento militare (nato) vario calibro, nr. 10 contenitori in rame per portafiori cimiteriali e kg. 5 di rame sezionato in piccoli pezzi probabilmente originati dal taglio di altri portafiori cimiteriali. Sono, comunque, tutt'ora in corso ulteriori indagini volte ad accertare l'illecita provenienza del materiale. 

MIMMO LUONGO

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.