Buglione: "Fallimentare la politica finanziaria del comune"

Piazza dei Giudici - Cronaca

Il consigliere comunale dell'Udc Fabio Buglione è intervenuto nuovamente sulla situazione finanziaria del comune di Capua.

 

Dopo il parere negativo dei revisori dei conti (il 3° consecutivo), è arrivato anche quello del nuovo responsabile del settore Economico-Finanziario, Dott. Mattia Parente, che nella sua relazione, ai fini del risanamento dell'Ente, fa riferimento all'art. 243 bis del decreto legislativo 267/2000, che disciplina le procedure di predissesto, cosa che noi avevamo più volte in precedenza rimarcato.

Il delegato al Bilancio Ricci, disorientando continuamente non solo gli uffici, ma l'intera amministrazione, con i suoi voli pindarici da una soluzione all'altra, tutte campate in aria, è riuscito a dimostrare la propria inadeguatezza al settore finanze, come del resto aveva già fatto nel settore ecologia in cui, sotto la sua gestione, sono stati accumulati, dal 2006 al 2011, debiti per oltre 5 milioni di euro (la cifra precisa ad oggi non si conosce, perché, come evidenziato anche dai revisori dei conti e dal responsabile del settore, non si conosce l'esatto ammontare dei debiti fuori bilancio).

L'amministrazione inizialmente pensava di risolvere il problema "Dissesto" con la vendita degli immobili, e cosi non è stato, poi con la vendita del terreno per il gassificatore e da un eventuale ristoro che ci sarebbe stato se il terreno fosse stato del Comune, e non ci è riuscita; poi improvvisamente è tornata la IAP, da loro stessi licenziata nel primo mandato, con un affidamento molto discutibile, che avrebbe dovuto scovare migliaia di evasori e recuperare milioni di euro, azione puntualmente disattesa, visto il conto del bilancio a consuntivo.

Negli ultimi due giorni si è passati, infine, dall'euforia per il decreto 35 alla possibilità di aderire alla procedura del predissesto.

Insomma è chiaro a tutti lo stato confusionale del duo Antropoli-Ricci.

E' vero che, come ama ripetere il consigliere Ricci, i fatti parlano chiaro, e i fatti sono rappresentati da tre documenti contabili adottati con il parere negativo dei revisori dei conti, ed il consuntivo 2012 che si chiude con un disavanzo di 8 milioni di euro rispetto ai 5 dell'anno precedente.

COMUNICATO STAMPA

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.