Droga a Capua - Scoperta attività di spaccio, sei provvedimenti cautelari della Procura

Piazza dei Giudici - Cronaca

Un'intensa attività di spaccio di sostanze stupefacenti da parte di giovani poco più che ventenni, residenti nei Comuni di Santa Maria C.V., Capua, Casapulla, Bellona, Vitulazio e Pignataro Maggiore è stata scoperta, dopo lunghe e serrate indagini, dai carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere e della stazione di San Prisco coordinati dalla Procura della Repubblica. Le indagini hanno portato all'emissione di sei provvedimenti cautelari (uno agli arresti domiciliari e cinque all'obbligo di dimora con obbligo di permanenza in casa dalle ore 20 alle ore 07) nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini sono durate più di un anno ed hanno riguardato reati in materia di sostanze stupefacenti (commessi tra il 2009 ed il 2010) e visto il coinvolgimento di quaranta persone tra spacciatori (ventisette) e consumatori (13). Tutto è partito quando nel marzo 2009, a seguito di un controllo effettuato dai carabinieri della stazione di San Prisco nei confronti di un acquirente di sostanza stupefacente, residente a San Prisco, che a seguito di perquisizione personale veniva trovato in possesso di una dose di marijuana confezionata in un bustina di cellophane. Il prosieguo delle indagini hanno permesso di accertare l'intensa attività di spaccio tra Santa Maria Capua Vetere, Capua e i comuni dell'agro caleno e si sono successivamente allargate ad alcuni comuni del napoletano con il conseguente interessamento di altre Procure della Repubblica.

 

Dalle conversazioni captate dagli investigatori è emerso che Giuseppe Caianiello muratore 37enne di Mugnano di Napoli, destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari, custodiva presso una struttura capuana i panetti di hashish che convenzionalmente venivano denominati proprio per la loro forma "mattonelle". All'epoca dei fatti il muratore stava espletando una serie di lavori presso la stessa struttura.

Le complesse indagini hanno consentito di acquisire prove, in ordine all'attività di spaccio di sostanze stupefacenti a carico di n.19 persone poi indagate, sei delle quali sono destinatarie dei provvedimenti cautelari di stamane eseguiti dai carabinieri.  Sempre durante le indagini sono stati eseguiti 15 arresti in flagranza e sequestrati circa 2 kg di sostanze stupefacenti (per lo più hashish). Nel corso delle operazioni sono stati posti in sequestro tutte le principali tipologie di stupefacente dall'hashish alla cocaina, dalla marijuana alle pasticche di ecstasy, dal cobret alla ketamina in polvere e liquida. Quest'ultima è una droga sintetica utilizzata quale potente anestetico somministrato in forma di doping ai cavalli nelle competizioni sportive illecite. Si

tratta di una sostanza che sembra essere utilizzata dai giovani nelle discoteche per attutire i toni alti utilizzati per diffondere la musica.

I destinatari dei provvedimenti cautelari sono:

1. Caianiello Giuseppe cl.' 75 . residente Magnano di Napoli, sottoposto agli arresti domiciliari;

2. Ambrosino Pasquale cl.'88, residente Bellona, sottoposto all'obbligo di dimora;

3. Palumbo Gaetano ci.'86. residente Pignataro Maggiore, sottoposto all'obbligo di dimora;

4. Maretta Fabio cl.'86, residente Casapulla. sottoposto all'obbligo di dimora;

5. Urgo Patrick cl.'85, residente Capua. sottoposto all'obbligo di dimora;

6. Zona Mario cl.'81, residente Calvi Risorta, sottoposto all'obbligo di dimora.

MIMMO LUONGO

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.