Banner
Banner
Banner

Maddaloni: Polo dell’Elettronica Sostenibile Campano: oggi, al Villaggio dei Ragazzi, manifestazione d’interesse di sei nuove aziende

Maddaloni 070622Veniva ufficializzato un anno fa (era il luglio 2021), nella sala Chollet della Fondazione “Villaggio dei Ragazzi”, il progetto relativo alla nascita del Polo dell’ Elettronica sostenibile della Campania. Oltre alla Softlab, società capofila del costituendo Polo, partecipavano al progetto  la Fondazione Villaggio dei Ragazzi “don Salvatore d’Angelo” e diverse importanti aziende casertane come la Mec San, l’Iset, la Sce, la Cdc Elettronica, la Faam Batterie (gruppo Seri industrial), l’Energeia, l’Omnia Services e la Martec srl.  “L’obiettivo - sottolineò, allora, il Presidente di Softlab group, il dott. Giovanni Casto - è di creare un nuovo soggetto giuridico capace di valorizzare, in termini di produzione eco - sostenibile e di competitività, l’immenso patrimonio di know-how che le aziende casertane hanno maturato nel settore dell’elettronica”.  Nel successivo mese di Novembre dello stesso anno, presso la sede romana del CNEL, aveva luogo, invece, la presentazione del Polo al Cnel e in quell’occasione l’on. Piero De Luca, tra gli altri, ebbe a dichiarare “Non posso che salutare con favore la presentazione del Polo dell’Elettronica Sostenibile della Campania, un’iniziativa che si pone in controtendenza rispetto ad alcuni gravi fenomeni del territorio meridionale, come la la delocalizzazione dei grandi poli industriali. e la conseguente fuga di cervelli.  La politica sarà al fianco delle aziende promotrici, dei lavoratori e delle istituzioni per la realizzazione di un progetto che va nella direzione giusta. Vogliamo partire dal Sud per rilanciare tutta l’Italia”. Oggi, 6 Giugno 2022, sempre al Villaggio dei Ragazzi, Vincenzo Cinque, Presidente del neo Polo ha annunciato la manifestazione d’interesse di alcune aziende di settore che intendono far parte della nuova realtà industriale: Ocima, CapTop, Milano Brothers, Perseo, Assing, Unica Formazione). “Sono felice che altre sei importanti aziende abbiano manifestato interesse ad entrare a far parte della grande “famiglia” del Polo dell’Elettronica sostenibile” - ha dichiarato il dott.  Felicio De Luca, Commissario straordinario del Villaggio dei Ragazzi, partner della neo realtà industriale per la parte formativa.  “In un momento così delicato come quello che abbiamo vissuto negli ultimi due anni e che ancora stiamo vivendo - ha continuato De Luca - questa crescita è la testimonianza più vera e tangibile della forza e dell’importanza del Polo e della sinergia tra le imprese”. Presenti all’incontro la dott. ssa Armida Filippelli, Assessore alla formazione Professionale della Regione Campania, la dott.ssa Valeria Fascione, Assessore alla Ricerca, Innovazione e Strat Up della Regione Campania, il dott. Antonio Marchiello, Assessore alle attività produttive, Lavoro, Demanio e Territorio della Regione Campania. I rappresentanti di Palazzo Santa Lucia, che hanno manifestato fin dall’inizio il forte interesse alla realizzazione della progettualità, si sono dimostrati entusiasti del lavoro fin qui svolto dal Polo, auspicando una collaborazione sempre più proficua per i risvolti produttivi ed occupazionali del territorio. Non potevano mancare, altresì,  i rappresentanti delle aziende facenti parte del Polo, l’ing. Claudio Petrone del Villaggio dei Ragazzi, che segue l’evolversi del progetto in tutte le sue sfaccettature, l’Ing. Prof. Giorgio Ventre e  naturalmente il Presidente di Softlab, Giovanni Casto, accompagnato, tra gli altri,  dal Direttore HR e Sviluppo Risorse Umane, Simonetta Fraioli, dal Presidente di Softlab Industrial Services, Alessandro Zanchi, dal vicepresidente di Softlab group Enrico Aprico, dal Sales Manager, Massimiliano Migliaccio e dal Responsabile Sviluppo area Sud , Renata Roffeni Tiraferri. 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.