Rifiuti, gli operatori: “Continuate a differenziare”

Piazza dei Giudici - Cronaca

“Continuate a differenziare i rifiuti”. E’ questo l’appello lanciato dagli operatori ecologici del cantiere di Capua che sono in stato di agitazione in attesa che l’amministrazione comunale delinei il futuro del servizio, alla luce della risoluzione del contratto con l’Ecological Service. Il rischio è che i cittadini, notando la vistosa presenza in strada dei cumuli dei rifiuti, si scoraggino e abbandonino la buona abitudine di differenziare i rifiuti. Una prassi che – secondo i dati provvisori forniti dall’ufficio ambiente del Comune di Capua – ha dato i suoi frutti portando la differenziata in città, per l’anno 2011, al 46%. Gli operatori sottolineano che abituare i cittadini ad intraprendere la buona pratica di separare, tra le mura domestiche i rifiuti, richiede sicuramente opera di informazione e sensibilizzazione che però rischia di essere vanificata alla luce della situazione che si sta vivendo da alcuni giorni. La raccolta procede a singhiozzo e non è omogenea in tutta la città. Continua, invece senza alcuna interruzione, la raccolta della carta, del cartone e del multimateriale, secondo il calendario previsto sia per le utenze domiciliari sia per quelle commerciali. “Ancora qualche giorno – afferma il consigliere delegato all’ambiente Marco Ricci – e la situazione si risolverà. Con l’Ecological Service l’amministrazione ha redatto il verbale che sancisce la cessazione dell’attività di raccolta dei rifiuti da parte dell’azienda, sul territorio di Capua e di Sant’Angelo in Formis, un atto formale dovuto ora al vaglio della Prefettura di Caserta. Nel contempo stiamo vagliando le varie soluzioni a mettere in campo. L’operazione non è semplice ma da parte dell’amministrazione c’è tutto l’impegno per risolvere definitivamente la vicenda. Nei prossimi giorni, attraverso apposita ordinanza sindacale, si procederà alla ricerca dell’azienda che subentrerà all’Ecological Service nel servizio, nelle more dell’espletamento della nuova gara di appalto”. L’amministrazione sarà, inoltre, impegnata anche in un confronto con i sindacati dei lavoratori ecologici. Si attende, infatti, la convocazione dei rappresentanti della CGIL della CISL e della FIADEL, le tre organizzazioni presenti sul cantiere capuano, per la definizione della questione inerente le spettanze arretrate e, successivamente, per tutti gli adempimenti relativi al passaggio dalla Ecological alla nuova azienda. I lavoratori, infine, attendono dall’azienda la comunicazione ufficiale della cessazione dell’attività visto che ad oggi non hanno ancora ricevuto nulla.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.