La vendita dell'ex sifilicomio finisce in tribunale

Piazza dei Giudici - Cronaca

comunedicapua.jpgLa vendita dei beni immobili, da parte dell’amministrazione comunale, procede con qualche problema. Ad insorgere, questa volta, sono un gruppo di cittadini che hanno impugnato davanti al Tribunale Amministrativo Regionale, gli atti predisposti dall’Ente per la vendita dell’ex “sifilicomio” di via Roma. Il ricorso, presentato da un gruppo di cittadini, difesi dagli avvocati Fabiola Iannuzzi e da Gianbattista Ferillo, è stato notificato in questi giorni all’amministrazione cittadina. In sostanza i ricorrenti hanno chiesto l’annullamento, previa sospensiva, della deliberazione della Giunta Municipale n. 322 del 30 novembre 2011 ed avente ad oggetto l’attuazione della vendita del fabbricato sito in Capua e denominato “ex sifilicomio” nonché gli atti preordinati e connessi. La giunta comunale, presieduta da Carmine Antropoli ha votato all’unanimità di incaricare l’avv. Francesco Melone di rappresentare e difendere l’Ente nel giudizio instaurato davanti al TAR della Campania. La vendita del fabbricato, suddiviso in due lotti, era stata decisa dalla sessa giunta, al prezzo di € 119.926,33 per il primo e di € 1.851.133,47 per il secondo. Precedentemente, grazie ai fondi del post-terremoto, il Comune di Capua aveva programmato interventi per una spesa di lire 1.770.000.000. Contestualmente alla messa in vendita, i tecnici degli uffici comunali, hanno provveduto ad ispezionare tutto lo stabile al fine di consentire una corretta valutazione dell’immobile, per verificare se gli occupanti dei vari appartamenti ne avessero titolo, lo stato dei pagamento dei fitti ed eventuali condizioni di messa in mora o di procedure giudiziarie di sfratto. Al termine del sopralluogo risultò che una sola unità, la n° 10, era nelle condizioni di fruire del diritto di prelazione. La nuova vertenza davanti al TAR sicuramente rallenterà tutte le procedure per la messa in vendita del palazzo. L’amministrazione comunale, da tempo, ha avviato una serie di dismissioni di beni immobili con l’obiettivo di risollevare le casse comunale. Non senza intoppi. Qualche mese fa, infatti, fu predisposto un bando di vendita di appartamenti comunali ma l’amministrazione fece subito marcia indietro in quanto le case risultavano pignorate.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.