Banner

Basket C2: ll Capua batte il Partenope Napoli 61 a 48

Piazza dei Giudici - Cronaca

Un “super” Basket Capua è riuscito a matare la storica Partenope Napoli dell’esperto coach Claudio Barresi, dopo un match combattutissimo ma sempre molto corretto nel gioco. La posta in palio era altissima: entrambe le squadre sono invischiate nella lotta Play Off e naturalmente nessuna delle due vorrebbe mancare; ma Capua è stata davvero “super”, riuscendo a spazzare via gli avversari. Nella gara dell’andata fu la Partenope ad “affossare” sul parquet del Polifunzionale di Soccavo i giallorossi di coach Fiorillo: nel ‘ritorno’ invece proprio coach Ernesto Fiorillo è stato il grande compositore di un brano praticamente senza stonature, messa in campo dai leoni capuani che hanno dimostrato di saper giocare la pallacanestro anche contro squadre più blasonate. A cominciare dai due stranieri: contro Cala Moresca solo Earvin Johnson, ed anche a sprazzi, ha ottenuto la sufficienza in campo Inguardabile invece è stato l’altro ‘coloured’ Jalloh. Contro la Partenope proprio Jamal Jalloh, “ripreso” in settimana anche dalla Dirigenza giallorossa, ha sfornato una prestazione davvero irresistibile con 22 realizzati, 16 rimbalzi e 5 stoppate! E non è finita; Aragosa con la sua maestria ed esperienza ha saputo far girare i suoi al meglio, liberando per due ‘bombe’ “ammazzavversari” il giovane play Violante, mentre avete mai sentito o letto che il pivot storico capuano Antonio Ranieri muoversi ed occupare spazi da playmaker? Bene, Antonio Ranieri per gran parte del match è stato un “cattura-palloni”, anticipando con le sue chilometriche braccia tutti i potenziali assist partenopei che passavano nel suo raggio d’azione. In pratica una sorta di “pala eolica” in orizzontale! E non solo. Perché il capitano giallorosso è stato anche autore di ben 4 assist e 8 rimbalzi. Insomma, un traliccio portante per la vittoria del Basket Capua. Anche Branca è stato determinante con le sue intelligenti scelte penetrative a canestro, fondamentali specie quando per qualche minuto Capua non trovava più la via del canestro, grazie alla tradizionale e asfissiante difesa napoletana. Dunque, una vittoria che lascia ben sperare il Basket Capua, ora chiamato a giocarsi tutto quanto di buono è stato fatto fino ad ora a Nola contro il Baiano. Per la cronaca l’avvio è stato di marca partenopea, con la prima ‘bomba’ del match ad opera di Foà. Capua rispondeva con Aragosa. Dunque un botta e risposta che accompagna il match sul filo dell’equilibri tra le due squadre, motivate a fare bene. Così, il primo quarto si chiudeva sul 17 pari. Nel secondo quarto l’equilibrio proseguiva tra le due squadre; precisi per il team di coach Claudio Barresi Vallone e Mariniello. Per il Capua invece giganteggiava lo straniero Jalloh insieme all’esperto Aragosa. Ma, al riposo lungo il vantaggio dei capuani era soltanto di due lunghezze (29-27). Nella ripresa, come vi abbiamo raccontato del capitano Ranieri, Capua costruisce il primo break, grazie ai recuperi del pivot giallorosso e ai canestri del giovane Violante. Anche Branca centrava il canestro avversario e i padroni di casa chiudevano il terzo quarto sul +8 (44 a 36) che lasciava ben sperare. Nell’ultimo quarto il Basket Capua trovava due canestri importantissimi con Violante e Branca. Ranieri  “lanciava” Jalloh a canestro con due assist precisissimi e così la Partenope crollava definitivamente, lasciando al Capua i due punti in palio.

BASKET CAPUA                 61

PARTENOPE NAPOLI         48

CAPUA: Earvin Johnson 4, Violante 8, Aragosa 12, Ranieri, Branca 13, Piccerillo 2, Jalloh 22, Salzillo. N.e. De Maria G., Callisto, Guerra e Vinciguerra. Coach: Fiorillo.

NAPOLI: Gazzella, Barbieri 2, Vallone 14, Marinello 15, Capasso 2, Castronuovo 2, Foa 11, Scala 2. N.e. Chianchiano. Coach: Barresi.

ARBITRI: Santopietro di Battipaglia (Sa) e Sabatino di Salerno.

NOTE: Punteggi parziali 17 – 17, 29 – 27, 44 – 36. Uscito per cinque falli Vallone. Spettatori circa 150.

Banner
 
Banner

Il sondaggio di questo mese...

Le dimissioni presentate dal sindaco diventano efficaci ed irrevocabili trascorso il termine di 20 giorni dalla loro presentazione. Pensate che il sindaco Centore ritornerà sui suoi passi?

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.