Decimo anniversario della scomparsa di Mons. Donato Nicolò, mirabile figura sacerdotale

Piazza dei Giudici - Cronaca

mons._donato_nicolA dieci anni della dipartita di Mons. Donato Nicolò restano impresse ancora nella mente e nel cuore l'amore e la devozione a Gesù Crocifisso, allo Spirito Santo e alla Madonna. Don Donato aveva edificato sul Cristo Redentore tutta la sua mortale esistenza terrena e come Lui aveva sempre avuto idee chiare ed una tenerezza straordinaria, che rivelava nei tanti momenti della vita familiare e religiosa. Amava molto i bambini e i giovani, sapeva capirli; amava gli amici, aveva un forte senso dell'amicizia; apprezzava molto i colori sapeva cogliere le sfumature del luogo, dei fatti e delle persone in cui svolgeva la sua missione sacerdotale. L'umiltà, la bontà, ma soprattutto la preghiera erano le chiavi della sua corretta esistenza, le attività fondamentali di ogni sua giornata e di non poche ore della notte.

Con gioia prodigava ai fanciulli, ai giovani e agli anziani la diffusione della medaglia miracolosa dicendo che la SS. ma Vergine Maria non ci doveva offuscare gli occhi, guardando immagini di vanità, ma dovevano restare puri e limpidi, per contemplare la Sua infinita bellezza. Amava tanto le missioni e soprattutto le vocazioni, aprendo le sue mani a chi veramente ne aveva bisogno.

Il grande desiderio di Don Donato era di stare da solo quando il Signore sarebbe venuto, cosa che effettivamente avvenne, perché il 4 Febbraio 2003 alle ore 15:00 il Signore gli si manifestò, lo prese per mano e lo portò con se nel mondo dell'amore. Dunque, solo lo aspettò e solo lo accolse steso per terra porgendogli le sue ricche mani impregnate di bontà.

Il 5 Febbraio 2003 fu una giornata di profonda commozione e di alta gioia per la famiglia religiosa di Capua; tra i suoi membri, non pochi, lo ricordarono con affetto, quale religioso esemplare, valido insegnante, educatore attento e appassionato. Identici sentimenti manifestò la famiglia ecclesiastica casertana. Don Donato è stato un illustre fiore della nostra terra, un figlio di questo popolo. La sua nascita, la sua morte, gli anni della sua prima giovinezza e gli anni del suo ultimo generoso impegno pastorale si collocano tra Capua, Curti, Caturano, Macerata, Marcianise e Vitulazio. Con la celebrazione della S.S. Messa in suo suffragio, tutti i suoi parenti, amici e conoscenti davanti alla prodigiosa immagine di Gesù Crocifisso del Duomo di Marcianise hanno ringraziato il Signore esprimendogli la loro più viva riconoscenza, per quanto amore ha saputo donare all'intera comunità nel tramandare agli altri il suo grande esempio di carità pastorale. Sii Benedetto, Signore e Padre nostro per tutto ciò che di bello e buono vi è stato nella vita di don Donato. Nulla di questo vada perduto e il mondo vi trovi un suggerimento di felicità.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.