Ricci: "Via l'Ecological. Comune verserà stipendi a operatori"

Piazza dei Giudici - Cronaca

L'Ecological Service, l’azienda che per conto del comune di Capua svolge il servizio di raccolta dei rifiuti, lascerà, a partire dal 15 marzo prossimo, il cantiere di Capua. Lo ha annunciato il delegato all’ambiente dell’amministrazione comunale Marco Ricci. “C’è stato un primo incontro – ha detto – e l’azienda, così come aveva anticipato in Prefettura mercoledì scorso, ha confermato che lascerà il cantiere di Capua. L’amministrazione, da parte sua, si è impegnata a versare all’azienda i 175 mila euro attualmente a disposizione che andranno a coprire i costi fino al mese di settembre scorso”. I lavoratori, al momento, resteranno a bocca asciutta. Non è chiaro, infatti, se l’azienda destinerà parte di questi soldi a pagare qualche stipendio arretrato oppure farà altre scelte visto che a giorni lascerà la città. “Questa decisione – prosegue Ricci – è una prassi prevista dalla legge e volta a garantire il ripristino del servizio di raccolta. Gli operatori ecologici, però, non devono preoccuparsi in quanto sarà il Comune di Capua a farsi direttamente carico delle loro spettanze. Con l’Ecological, infatti, verrà stipulato un piano di rientro del debito e la parte del debito che riguarda gli stipendi sarà versata direttamente dal Comune agli operatori. Non sono solo delle rassicurazioni ma impegni precisi che prenderò con i sindacati all’inizio della prossima settimana”. Intanto il delegato sta già predisponendo tutte le azioni che serviranno a garantire il servizio di igiene urbana dopo che l’Ecological lascerà Capua. “Inizialmente – prosegue Ricci – andremo avanti con delle ordinanze nell’attesa che si predisponga la nuova gara di appalto. Voglio ribadire che tutto quanto sto facendo va nell’ottica della salvaguardia del servizio e degli operatori ecologici, ai quali sono sempre stato vicino”. Ricci è fiducioso in quanto nelle casse comunali stanno arrivando i soldi della tarsu. Soldi che dovranno essere impiegati solo ed esclusivamente, così come prevede la legge, per la copertura dei costi del servizio. E’ questo il “paletto” che Marco Ricci, pone al resto dell’amministrazione comunale per garantire il corretto svolgimento del servizio. Ricci, anche con questa presa di posizione, sembra voler assumere una posizione più guardinga dopo che il suo partito, unitamente a Capua per la Libertà, è andato in collisione con il resto della maggioranza, nell’ultimo consiglio comunale. “I soldi della tarsu – afferma – devono servire solo ed esclusivamente per il servizio, come prescrive la legge, e a tal proposito ho inviato una lettera al responsabile del settore economico finanziario. Vigileremo attentamente, perché sono fondi che non possono essere distratti, diversamente ne investirò la Guardia di Finanza”. Sulla questione c’è già anche una denuncia in corso, da parte dei sindacati, che hanno evidenziato, come anche a causa del diverso impiego dei fondi, in passato, si sia arrivati alla situazione di crisi attuale. Sul fronte del sindacato dei lavoratori si attende con ansia la riunione che Ricci avrà con le organizzazioni CGIL e CISL tra lunedì e martedì.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.