Ecological, no a “promesse in bianco”, tutti convocati d’urgenza dal Prefetto

Piazza dei Giudici - Cronaca

I sindacati non si fidano delle promesse “in bianco” fatte per conto dell’amministrazione comunale dal consigliere Marco Ricci, nel corso dell’incontro, interlocutorio, svoltosi presso il Comune in merito alla vertenza dei lavoratori dell’Ecological Service. E così oggi il Prefetto di Caserta ha convocato d’urgenza l’amministrazione, l’azienda e i sindacati, per una riunione, visto che la situazione sta diventando esplosiva. Sott’accusa, da parte delle organizzazioni sindacali, l’amministrazione comunale che non ha mai chiarito con quali soldi e con quali modalità intende saldare il debito nei confronti dell’azienda che, inevitabilmente, si riflette sui lavoratori. “Siamo stanchi delle promesse fatte dal consigliere Ricci in questi mesi – afferma Ciaramella della segreteria provinciale della CGIL – per questo chiediamo che gli impegni siano assunti con la sottoscrizione di un piano serio e credibile. Abbiamo rispetto per Ricci ma, non essendo nemmeno assessore ma un semplice consigliere, chiediamo la presenza non solo del sindaco Carmine Antropoli ma anche del responsabile del settore economico finanziario Mario Di Lorenzo, che dovranno presentare un piano concreto che contenga gli interventi da attuare nell’immediato e quelli per il futuro. Non ci accontentiamo delle assicurazioni che presto il Comune incasserà i soldi della tarsu o quelli della vendita di un terreno. Vogliamo i fatti”. Anche dalla Cisl, l’unico sindacato presente all’incontro interlocutorio di lunedì in Comune, pretendono ora impegni precisi. “La Cisl – afferma Rosario Cipollaro – si è presentata all’incontro in Comune con il delegato Giovanni Guarino con spirito costruttivo. Abbiamo appreso che c’è un piano del Comune per far fronte alle esigenze immediate e questo può anche andar bene. Ora però in sede di Prefettura dovranno essere assunti da parte del Comune e dell’azienda impegni precisi, vogliamo conoscere qual è il piano di rientro del debito. Il nostro sindacato si è sempre caratterizzato per essere propositivo, prerogativa che metteremo in campo anche questa volta, fino a quando però troveremo la stessa disponibilità delle altre parti in causa”. I sindacati pretendono anche chiarimenti da parte del Comune di Capua e dell’azienda sull’immediato futuro del servizio ed in particolare per quanto attiene alla ventilata “cessione del ramo d’azienda” dell’Ecological a partire dal prossimo mese. Cessione che mette a rischio tutte le competenze dovute ai lavoratori. La riunione si svolgerà alle ore 12 e in Prefettura sarà un vero e proprio “mezzogiorno di fuoco”.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.