Banner

Casal di Principe: Avviso pubblico di concessione beni confiscati

casal principe1Oggetto del presente capitolato è la concessione in uso a titolo gratuito e per fini sociali dei beni confiscati alla criminalità organizzata facenti parte del patrimonio indisponibile del Comune di Casal di Principe e non utilizzati per finalità istituzionali a favore di soggetti terzi. La concessione è rilasciata per un periodo non inferiore a 5 anni fino ad un massimo di 19 anni, sulla base delle prescrizioni rese nell’avviso pubblico. La durata della concessione sarà infatti modulata in
relazione alle spese che l’assegnatario dovrà sostenere in base agli interventi manutentivi che gli immobili richiedono al fine del loro immediato utilizzo, poiché l’Amministrazione concederà gli immobili confiscati nello stato in cui li ha acquisiti al proprio patrimonio. L’immobile verrà consegnato contestualmente alla stipula del contratto convenzione con apposito verbale che descriverà lo stato dei luoghi. Il Concessionario solleva l’Amministrazione Comunale da ogni responsabilità, sia per le condizioni generali sia per le condizioni di manutenzione dei locali,
rinunciando a qualsiasi eventuale pretesa di risarcimento per danni alle persone e alle cose derivanti dallo stato di conservazione dell’immobile. In ogni caso di cessazione del rapporto contrattuale, ove il Concessionario non riconsegni l’immobile all’Amministrazione Comunale nei termini pattuiti, questa potrà procedere allo sgombero coattivo in via amministrativa con addebito di spesa a carico
del Concessionario. Sono a carico del Concessionario i seguenti obblighi: l’obbligo dell’utilizzo del/i bene/i affidato/i per la sola realizzazione dell’attività di cui alla proposta progettuale e dell’eventuale ristrutturazione degli spazi qualora prevista in progetto; l’obbligo di stipulare apposita polizza assicurativa per responsabilità civile; l’obbligo di acquisire tutte le autorizzazioni necessarie per l'espletamento delle attività progettuali e di ottemperare alle disposizioni di legge in materia; l’obbligo di essere in regola con le norme in materia di assistenza, previdenza e
sicurezza sul lavoro; l’obbligo di informare immediatamente l’Amministrazione Comunale
(Ripartizione Patrimonio) in ordine a qualsiasi fatto che turbi lo stato del possesso; l’obbligo di mantenere inalterata la destinazione del bene concesso; l’onere delle spese per la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile, ivi comprese le spese per la messa a norma dei locali e per l’adeguamento dei medesimi alle attività progettuali la cui esecuzione è comunque subordinata all’acquisizione di apposita autorizzazione sugli interventi da parte dell’Amministrazione Comunale; l’onere delle spese per le utenze necessarie alla gestione dei locali; l’obbligo di trasmettere annualmente l’elenco dei soci, degli amministratori e del personale proprio impiegato a qualsiasi titolo per l’espletamento delle attività sui beni concessi e a comunicare immediatamente ogni eventuale variazione; l’obbligo di trasmettere annualmente all’Amministrazione Comunale copia del bilancio relativo all’ultimo esercizio chiuso completo degli allegati di legge, nonché una relazione dettagliata sull’attività svolta, dalla quale si evincano i risultati raggiunti; l’obbligo di restituire i beni nella loro integrità, salvo il normale deperimento d'uso; l’obbligo di esporre nei beni concessi una o più targhe di dimensioni 30x60 cm di metallo color bianco con la scritta rossa sulla quale dovrà essere apposta, oltre allo stemma del Comune di Casal di Principe in alto al centro, ed il numero di concessione, anche la seguente dicitura: “Bene del patrimonio del Comune di Casal di Principe, confiscato alla criminalità organizzata”; l’obbligo volto alla promozione originale del territorio dell’Amministrazione Comunale, di inserire nel materiale divulgativo relativo ad ogni attività posta in essere attraverso l’uso del bene, e per le finalità previste, lo stemma del Comune di Casal di Principe in alto al centro e nel caso si tratti di beni produttivi o nei quali avvenga la produzione o lavorazione di beni, inserire nelle ceste di raccolta e nelle confezioni di vendita anche la dicitura: “Prodotti provenienti dal riutilizzo di beni del Comune di Casal di Principe confiscati alla criminalità
organizzata”. È vietato al Concessionario, senza preventivo consenso scritto dell’Amministrazione Comunale e senza aver prima conseguito le eventuali prescritte autorizzazioni o concessione, far eseguire
mutamenti nei locali e negli impianti in essi esistenti; tenervi in deposito qualsiasi quantità di liquidi infiammabili o materie comunque pericolose; esporre cartelli, insegne o scritte senza il preventivo permesso dell’Amministrazione Comunale e senza aver conseguito le eventuali autorizzazioni o
concessione prescritte. E’ vietato esporre, all’esterno dei locali, merci, tavoli od altro, senza l’espresso e condizionato consenso scritto dell’Amministrazione Comunale. E’ fatto espresso divieto di sfruttamento pubblicitario del bene concesso, in qualsiasi forma e con
qualsiasi modalità esso avvenga. Sono a carico del Concessionario: l’attivazione o il subentro nel contratto di utenza e gli oneri correnti per la fornitura dell’energia elettrica, di acqua e di tutte le utenze necessarie a seconda del bene oggetto della concessione; l’adeguamento degli impianti tecnologici, qualora quelli preesistenti non risultino funzionali all’attività svolta; l’eventuale ulteriore adeguamento degli spazi interni, con opere ausiliarie in relazione all’attività prevista dal progetto. Gli interventi di cui agli ultimi tre punti dovranno rispondere alla normativa vigente ed essere preventivamente autorizzati dall’Amministrazione Comunale.

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.