Davide contro Golia - Antropoli vuole abbattere il traliccio Telecom

Piazza dei Giudici - Cronaca

antropoli.jpgSono state attivate le procedure per l'emissione dell'ordinanza dell'abbattimento del traliccio della Telecom, il cosiddetto "mostro" che incombe sul cinquecentesco palazzo comunale, deturpa il paesaggio e secondo quanto sostengono gli amministratori costituisce una fonte di rischio per la salute dei cittadini a causa delle onde elettromagnetiche che sprigiona l'impianto. L'iniziativa è stata intrapresa dal sindaco Carmine Antropoli che in questi anni al governo della città ha dato impulso agli uffici comunali competenti, per riscostruire "carte alla mano" l'intera vicenda, iniziata nel lontano 1983. Un lavoro lungo e certosino che ha portato l'ente a ritenere che, ad oggi, sono da considerarsi nulle le tre concessioni edilizie rilasciate agli inizi degli anni ottanta, annullate, in via di autotutela, da un provvedimento dirigenziale del 1998. Da qui l'iniziativa di procedere ad ordinare la demolizione delle opere edilizie realizzate, nel corso degli anni, dalla SIP e dalla Telecom Italia s.p.a., sull'immobile insistente in via Corte della Bagliva, attualmente in proprietà alla Lombardi Immobiliare s.r.l.. "Allo stato – afferma il primo cittadino - secondo quanto mi è stato relazionato dall'ufficio tecnico comunale, sussistono tutte le condizioni per l'esercizio del potere demolitorio". L'iter burocratico per l'emissione dell'ordinanza è stato avviato e il Comune ha trasmesso l'apposita informativa alla Telecom S.p.a. "quale committente ed esecutore delle opere abusive" e la Lombardi Immobiliare s.r.l. "quale proprietaria del suolo e degli immobili" che entro i prossimo venti giorni potranno prendere visione e consultare gli atti ed eventualmente formulare osservazioni memorie scritte o documenti che, l'Amministrazione valuterà prima dell'adozione del provvedimento. Contro il traliccio della Telecom, negli ultimi decenni, si sono mobilitati cittadini ed associazioni ambientaliste attraverso petizioni, manifestazioni e raccolta di firme. Una mobilitazione che gli amministratori hanno tenuto in considerazione ed ora, dopo aver ricostruito tutto l'iter burocratico andando a recuperare gli atti finiti ormai negli archivi, si è deciso di mettere in atto la procedura per la demolizione. Davanti alla presa di posizione dell'ente resta ora da vedere quali azioni intraprenderanno la Telecom e la società proprietaria del terreno.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.