Distretto Sanitario, cresce il bacino di utenza

Piazza dei Giudici - Cronaca

palasciano1.jpgLa politica ha definitivamente affossato l’Ospedale “Ferdinando Palasciano” con il progressivo smembramento dei servizi, ma fortunatamente la struttura è stata riconsiderata in un progetto più ampio che riguarda l’erogazione dei servizi poliambulatoriali all’intero Distretto Sanitario. Da alcuni mesi, infatti, presso la struttura capuana operano tutti i servizi che precedentemente erano erogati nel plesso di via Mezz’Appia. E, a partire dal prossimo 1° marzo, ci sono altre importanti novità. Crescerà, infatti, il bacino di utenza a seguito dell’entrata in vigore della legge regionale n. 3 approvata lo scorso 27 gennaio che ha ridefinito gli ambiti di riferassistenza domiciliareimento dei Distretti Sanitari 22 di Capua e 23 di Castel Volturno. I cittadini residenti nei comuni di Santa Maria la Fossa, Cancello Arnone e Grazzanise, interessati di fatto alla modifica dell’assetto territoriale, dovranno rivolgersi alla sede distrettuale di Capua, presso l’ex Ospedale Palasciano, dove sono ubicate le attività materno-infantili, di medicina di base, di riabilitazione, di medicina legale e di assistenza domiciliare integrata. Il trasferimento delle funzioni e relative competenze, tra le due direzioni interessate, sta avvenendo per gradi, in modo da favorire il pieno raccordo tra le unità operative interessate al passaggio di consegne ed evitare eventuali disagi all’utenza. Secondo le intese pregresse e il calendario stilato dai direttori sanitari di Castel Volturno, Saverio Stefanelli, e di Capua, Nicoletta Tessitore, trasmesso ai sindaci dei Comuni interessati, il primo marzo vi sarà il trasferimento delle prestazioni sanitarie relative al materno-infantile e consultorio familiare, medicina legale, necroscopia e visite fiscali, le attività collegate alla riabilitazione e all’assistenza agli anziani e assistenza domiciliare integrata. Seguiranno dal 16 marzo le attività riferite all’assistenza sanitaria di base: esenzioni ticket, neuropatici in trattamento emodialitico, diabetici, celiaci, microcitemici, insufficienza respiratoria, attività specialistiche, richieste di ricovero all’estero. Dal primo aprile è previsto il trasferimento delle visite per le Commissioni invalidi civili. Nella fase di transizione le due direzioni hanno assicurato la massima collaborazione ai cittadini che dovessero trovarsi in difficoltà.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.