Rifiuti, sequestrati 118 milioni di euro al Consorzio Unico di Bacino

Cronaca

 

guardia di finanza controlliIl Gip del  Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta due pubblici ministeri, ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo di oltre 118 milioni di euro nella disponibilità del Consorzio Unico di Bacino delle province di Napoli e Caserta. Il provvedimento è stato eseguito dallaGuardia di Finanza di Caserta. I reati ipotizzati sono quelli di omesso versamento di ritenute certificate e di omesso versamento di contributi, contestati in informazione di garanzia notificate a sei indagati che a partire dal 2009, si sono succeduti in ruoli apicali presso il suddetto Consorzio. In particolare, è emerso, nel corso delle indagini, che il Consorzio Unico di Bacino delle province di Napoli e Caserta non ha versato agli enti previdenziali ed all'erario una somma, pari all'importo sottoposto a sequestro, che riguardava le ritenute Irpef, previdenziali ed assistenziali per un periodo che va dal 2008 al 2012. La condotta risulta particolarmente pregiudizievole sia per i diritti dei lavoratori, che vedono lesi i loro diritti, sia per le casse dello Stato. Si tratta del quarto provvedimento di sequestro emesso nell'ambito della medesima indagine che sta consentendo di accertare, mediante un lungo, paziente ed analitico lavoro
di analisi contabile e documentale, i reati connessi alla gestione dell'indicato Consorzio.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.