Assoldati per sequestrare imprenditore del calcestruzzo: 4 arresti

Cronaca

Sono stati assoldati per sequestrare un imprenditore campano, ma dopo un anno di indagini sono stati arrestati. Quattro lepersone accusate di aver sequestrato per un debito di circa 200 mila euro un imprenditore di Casagiove titolare di una ditta operante nel settore del calcestruzzo.

In manette è finito Antonio Grassano, 41 anni di Montesano sulla Marcellana (Salerno), proprietario di un'altra azienda operante nello stesso settore che secondo l'accusa ha fornito alla vittima dei prodotti mai pagati generando così il debito; il provvedimenti è stato inoltre notificato anche ai tre uomini ingaggiati dal 41enne per eseguire materialmente il sequestro, Canio Lancellotti, 30 anni di Moliterno (Potenza), Donato Anzillotti 51enne di Mangone (Cosenza) e Antonio Parise, 39 anni di Cosenza, tutti pregiudicati per vari reati contro il patrimonio e la persona.  Il fatto è avvenuto il 24 gennaio 2012 quando la vittima, la cui ditta intanto era stata dichiarata fallita, fu sequestrata a Cassino, incappucciata e condotta a Siena dal fratello, socio al 50% nella ditta di calcestruzzo e, da quanto si è appreso, noto medico nel capoluogo toscano. I sequestratori volevano garanzie dal professionista sul pagamento del debito. Dopo alcune rassicurazioni la vittima fu liberata e denunciò tutto ai carabinieri della stazione di Casagiove. Le indagini sono state coordinate dal capitano Raffaele Romano della compagnia di Caserta e dalla Procura della Repubblica di Cassino.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.