CAPUA - Gassificatore, il Coordinamento delle associazioni diffida il Commissario Di Natale

Cronaca

gassificatore.jpgNonostante l'opposizione di alcune associazioni e comitati locali, l'amministrazione provinciale sta procedendo, a passo spedito, verso la realizzazione del progetto di costruzione del gassificatore. Le recenti dichiarazioni del presidente Zinzi sulla necessità di attuare un completo ciclo integrato dei rifiuti con la realizzazione dell'apposita impiantistica, sono supportate da atti concreti del Commissario Straordinario Michele Di Natale. Atti che, stanno mettendo in fibrillazione tutto il fronte "no gas". Uno in particolare non lascia spazio ad interpretazioni: l'esproprio del terreno. "Il Commissario Straordinario – afferma Claudio Raucci referente di associazioni, movimenti e gruppi politici - ha deciso che sull'area "ricada il vincolo della dichiarazione di pubblica utilità prodromica all'avvio della procedura di esproprio da porsi in carico e ad onere del concessionario dell'opera". Tale decisione conferma che si intende realizzare il gassificatore". Un atto con il quale, probabilmente, s'intende superare tutte le obiezioni fatte nelle audizioni della commissione regionale che, di fatto, rappresentavano un possibile ostacolo al progetto. Tra le obiezioni sollevate c'era la questione che l'impianto doveva essere costruito in zona ASI, caratteristica che il terreno in località Molinella non possiede. "Non solo la localizzazione dell'opera in Capua – affermano dal coordinamento - elude le indicazioni del PRGRU e ne viola i divieti, ma costituisce solo l'ennesimo attacco ad un territorio già gravato da innumerevoli fonti di inquinamento. Sul territorio di Capua, attraversato dal fiume Volturno, di cui è attestato il grave inquinamento, è stato già allocato un deposito di balle di rifiuti non trattati e in zona sono presenti discariche come quella di Ferrandelle e industrie chimiche che producono gravi ricadute sul territorio. E' gravissimo incidere ulteriormente e pesantemente su di un territorio già tanto gravato e danneggiato, comunque all'esito di una procedura illegittima". Il coordinamento ha invitato il Commissario Straordinario ing. Michele di Natale a revocare in autotutela l'ordinanza emessa e di non proseguire le procedure per la realizzazione del gassificatore a Capua e ha chiesto che sulla vicenda ci sia l'intervento della regione Campania e della Procura della Repubblica.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.