CRONACA 24 ORE - EDIZIONE DEL 22 OTTOBRE

Cronaca

cronaca-news.jpgMaddaloni (CE). I militari del locale comando Stazione hanno tratto in arresto, in ottemperanza all'ordine di esecuzione pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dal Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere, SCARANO Gerardo cl. 59 del posto. L'uomo deve espiare la pena della detenzione domiciliare di mesi 4 per il reato di evasione commesso nel 2006 a Santa Maria A Vico. L'arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

 

In Cesa i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto all'arresto, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, di Ferriero Gaetano, cl.1976, del luogo. Il predetto, da tempo, usava violenza psicologica e fisica nei confronti della moglie convivente, 35enne, in occasione di litigi legati a futili motivi. L'ultimo episodi di aggressione ha convinto la donna a rivolgersi ai carabinieri ed a sporgere denunci nei confronti del marito. Quindi, a seguito di ciò, il Ferriero, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 

Questa notte, in Aversa un uomo cl. 1986 veniva aggredito da una persona armata di pistola che gli esplodeva contro un colpo attingendolo alla gamba destra. L'uomo, veniva quindi condotto presso il pronto soccorso del locale ospedale. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa, unitamente a quelli della Stazione di Lusciano, allertati in merito si portavano presso il citato nosocomio, acquisendo le prime notizie, avviando in questo modo una intensa ed ininterrotta attività investigativa, che consentiva di risalire all'autore, tra l'altro conosciuto dalla vittima, dell'aggressione, identificato in Di Pietro Raffaele cl. 1992 di Villaricca (NA), che veniva rintracciato presso l'abitazione di Abate Giovanni Raffaele cl. 1977 di Trentola Ducenta, laddove, quest'ultimo, unitamente a terza persona, Sfoco Ciro cl. 1994, in più di un'occasione cercavano di favorire la fuga del Di Pietro. La vittima tutt'ora ricoverata è in attesa di intervento chirurgico e non versa in pericolo di vita. Sono in corso ulteriori indagini tese a ricostruire la dinamica dei fatti, le cause che l'hanno determinata, nonché, al ritrovamento dell'arma utilizzata. Gli arrestati, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.