CRONACA 24 ORE - EDIZIONE DEL 18 OTTOBRE - agg. ore 21

Cronaca

cronaca-news.jpgIn Falciano del Massico a seguito di perquisizione domiciliare Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto all'arresto per detenzione illegale di arma da fuoco e ricettazione, Pianese luigi, cl.1969, di Giugliano in Campania (NA) di fatto domiciliato in Falciano del Massico. Nella circostanza i Carabinieri rinvenivano un fucile marca franchi, calibro 12 e nr. 113 (centotredici) cartucce dello stesso calibro, caricate a pallini, perfettamente funzionanti. A seguito di accertamenti è emerso che l'arma e le cartucce sono oggetto di furto perpetrato in Melito di Napoli nel 1974 ai danni di un uomo del luogo. Il Pianese, cosi come disposto dall'Autorità Giudiziaria è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

 

In Castel Volturno, S.S. Domitiana, i Carabinieri della stazione di Grazzanise hanno arrestato, in flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti Mele Antonella classe 1990, del frosinate, censurata. La donna, nel corso di un servizio volto alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, è stata fermata dai militari dell'arma in compagnia di coetaneo mentre transitava a bordo di un autovettura in Castel Volturno. La Mele, durante la fase di controllo tentava disfarsi di un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo eroina del peso complessivo di gr.10,00. La sostanza stupefacente sottoposta a sequestro mentre l'arrestata è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari su disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

 

A Cekkoke i Carabinieri del locale comando Stazione eseguivano notificato un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sulmona, nei confronti di CINQUEGRANA Elpidio cl. 62, del posto. L'uomo dovrà scontare la pena residua di 2 mesi per il reato di detenzione abusiva di armi. Il CINQUEGRANA è stato sottoposto alla detenzione domiciliare.

 

 

Nel corso della mattinata, in Mondragone (CE), i militari del locale Comando Stazione carabinieri hanno tratto in arresto VARONE Vincenzo, cl. 61, del posto. Allo stesso, i militari dell'Arma hanno notificato un ordine di carcerazione in regime degli arresti domiciliari emesso dall'Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il VARONE è stato riconosciuto colpevole del reato di rissa aggravata e pertanto dovrà scontare la pena residua di mesi 4 (quattro) di reclusione. L'arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso il luogo di dimora.

 

 

I Carabinieri della Stazione di Marcianise hanno dato esecuzione al provvedimento definitivo per l'espiazione della pena nei confronti di CARNEVALE Donato cl. 70 e della sorella Maria cl. 68, entrambi di Marcianise, coinvolti nell'operazione "KAPPA" eseguita dal mese di marzo al mese di luglio 2007. In quell'occasione i militari avevano svolto un incessante attività investigativa nei confronti di un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale e spaccio di stupefacenti operante in Marcianise e nella provincia di Caserta organico all'organizzazione criminale dei fratelli BELFORTE intesi "Mazzacane" . Le attività d'indagine, suffragate da intercettazioni telefoniche e servizi di osservazione, pedinamento e controllo nonché dal sequestro di rilevanti quantitativi di stupefacente - kg. 78 di marijuana e kg. 8 di haschish – permisero di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti di 40 persone deferite all'A.G. per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti e spaccio. Il sodalizio criminale dedito al traffico e spaccio internazionale di stupefacenti faceva capo a CAPPABIANCA Ferdinando ed altri elementi inseriti nel contesto criminale dei Mazzacane. Gli stessi avevano posto in essere una vera e propria struttura organizzativa: acquisto – trasporto – distribuzione degli stupefacenti effettuando trasporti di droga dall'estero, precisamente dall'Olanda, all'Italia nonché acquisto, trasporti e custodia sul territorio nazionale, per la relativa distribuzione, di non modiche quantità di stupefacente haschish e stupefacente marijuana cadute in sequestro nella provincia di Caserta. Nello specifico, ai Carnevale veniva contestato il ruolo di assistenza e depositari per conto del Cappabianca. Con l'odierno provvedimento Donato Carnevale dovrà scontare la pena di anni 10 e mesi 11 di reclusione, mentre la sorella dovrà scontare la pena di anni 11 di reclusione. Gli arrestati, accompagnati negli uffici della Compagnia Carabinieri di Marcianise sono stati tradotti rispettivamente nelle case circondariali di Santa Maria Capua Vetere e di Pozzuoli.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.