Pesce e alimenti in cattivo stato di conservazione, due denunciati

Cronaca

A Bellona, i Carabinieri della stazione di Vitulazio, coadiuvati da personale dell'ASL, nel corso di uno specifico servizio finalizzato alla tutela della salute pubblica, hanno deferito, in stato libertà, in ordine alle violazioni previste dalla norma di settore recante Disciplina igienica della produzione e della vendita di sostanze alimentari e delle bevande, i pregiudicati S. D. classe 78 del luogo e S. N. classe 80, entrambi venditori ambulanti. I due, infatti, sono stati sorpresi dai Carabinieri sulla ex SP 333, località Ferrazzano, a bordo di un autovettura mentre trasportavano prodotti alimentari, destinati alla vendita, consistenti in carni, caseari, vegetali e pane, per un peso complessivo di oltre 100 kg, tutti in cattivo stato di conservazione e in automezzo non idoneo perché non coibentato ne refrigerato. La merce è stata sottoposta a sequestro.

 

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA

 

 In Gricignano di Aversa, i Carabinieri della locale stazione, impegnati in un servizio preventivo di controllo del territorio, hanno arrestato, in flagranza per il reato di falso per induzione in atto pubblico, il cittadino pachistano Balawal Ayub, classe 92, del luogo. L'uomo, nel corso della mattinata si era recato presso l'ufficio anagrafe del comune di Gricignano di Aversa, ove al fine di ottenere alcune certificazioni, aveva presentato una carta di identità falsa, astrattamente valida ai fini dell'espatrio. L'arrestato, pertanto, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

 

 

 In Pietramelara, lungo la S.P. 67 Pietramelara-Roccaromana, il cittadino rumeno Enache Florin Aurel classe 75, residente in quel centro, mentre a bordo della propria bicicletta percorreva predetta arteria, è stato travolto da un autovettura che, dopo il violento impatto, si è data a precipitosa fuga facendo perdere le proprie tracce. Nella circostanza, la vittima è deceduta sul colpo. L'avvenuto decesso è stato constatato da personale del 118 intervenuto immediatamente sul posto. Il sopralluogo, invece, è stato effettuato dai Carabinieri della locale stazione mentre la salma è stata traslata presso l'istituto di medicina legale di Caserta su disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Le immediate indagini, attivate dai Carabinieri hanno subito consentito di rintracciare ed arrestare l'investitore Bela Vasile Constantin, classe 75, del luogo, anch'egli rumeno. I militari dell'Arma, infatti, mediante un incessante attività info-investigativa, partendo dal rinvenimento, sul luogo dell'incidente, di parte del gruppo ottico anteriore destro appartenente ad un determinato modello di autovettura, hanno iniziato le verifiche sui locali possessori di auto similari tra i quali il citato Bela che è stato rintracciato in una località montana denominata "Fonti di Gurvo" dove si era nascosto dopo il misfatto e dove aveva cercato di disfarsi della propria autovettura. I successivi accertamenti hanno permesso di acclarare che l'uomo era sotto l'effetto dell'alcool, in quanto, a seguito di misurazione, faceva registrare un tasso alcolemico pari a 2,20 gr/lt. L'autovettura, dotata di contratto assicurativo falso, è stata sottoposta a sequestro mentre l'arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 

In Castel Volturno, via Domitiana, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Mondragone hanno arrestato il cittadino extracomunitario, proveniente dalla Costa d'Avorio, nonché pregiudicato kone abou, classe 70, poiché resosi responsabile di rapina impropria. Nella circostanza, i militari dell'Arma lo hanno bloccato subito dopo che aveva usato violenza nei confronti di un trentaseienne di Giugliano in Campania, proprietario di un supermercato del luogo, sottraendo indebitamente una confezione contenente nr. 15 (quindici) bottiglie di birra. A seguito dell'aggressione, la vittima è stata trasportata presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno dove è stata riscontrata affetta da "trauma contusivo braccio destro", guaribile in giorni 3 (tre). La refurtiva recuperata è stata riconsegnata all'avente diritto. L'arrestato, invece, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria competente.

In Marcianise, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale compagnia, impegnati in un servizio preventivo di controllo del territorio, hanno arrestato, in flagranza per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce, Amati Bonaccorsi Domenico, classe 84, del luogo, separato. Il provvedimento precautelare è scaturito in seguito alla richiesta di intervento avanzata dalla ex moglie che, nel corso del pomeriggio era stata raggiunta dall'ex coniuge presso l'abitazione paterna e li, dopo un dissidio, ha denunciato di essere stata aggredita con violenza alla presenza dei due figli minori. Nella circostanza, la donna dopo essere riuscita a sottrarsi all'ira dell'uomo, si è recata presso il pronto soccorso dell'Ospedale Civile di Marcianise dove è stata riscontrata affetta da contusioni al capo e cervicale e giudicata guaribile in giorni 2 gg. s.c. Anche presso il pronto soccorso, ancora con intenti violenti, l'aggressore si è scagliato contro alcuni parenti della donna ivi accorsi. Le immediate ricerche svolte dai militari dell'Arma hanno consentito di rintracciare l'uomo nel centro urbano di Marcianise e di arrestarlo. Successivamente è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.