Come Tototruffra, falso notaio cerca di fregare il parroco della Cattedrale

Cronaca

LA LOCANDINA DEL CELEBRE FILMQuanto accaduto ad Alife sembra una trama cinematografica che strizza l'cchio al celebre Tototruffa 62, film nel quale il principe della risata, con la complicità di Nino Taranto, si spacciava per ambasciatore e circuiva ignari cittadini con fantomatiche eredità.  Un falso notaio ha tentato una truffa ai danni del parroco della Cattedrale. L'uomo, un 54enne di origine siciliana, secondo quanto accertato dai carabinieri che hanno condotto le indagini, con alcune telefonate al parroco, lo aveva informato che una anziana donna del posto aveva devoluto in beneficenza venticinquemila euro, in assegni, che si trovavano in giacenza presso l'ufficio postale, ma per incassare tali titoli avrebbe dovuto immediatamente saldare una parcella notarile di duemilacinquecento euro a mezzo vaglia on-line. Il prelato, però, si è insospettito, e si è rivolto ai carabinieri che, in poco tempo,  hanno smascherato il sedicente notaio che effettuava le sue telefonate dalla città di Torino. L'uomo è stato identificato scoprendo così che aveva una serie di precedenti per truffa ed altri reati contro il patrimonio e la persona. 

ML

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.