Abolizione registro tumori, Rifondazione Comunista si attiva

rifondazione_comunista.jpgIl Governo dei banchieri, ove mai ve ne fosse la necessità, ha dimostrato per l'ennesima volta di agire in nome e per conto degli speculatori e non dei cittadini ai quali, specialmente nel Mezzogiorno d'Italia, vuole negare diritti fondamentali quali il lavoro e la salute. La sezione "A. De Matteo" di Rifondazione Comunista di Capua condanna con fermezza la decisione dell'esecutivo 'tecnico' guidato da Mario Monti di impugnare dinanzi alla Corte Costituzionale il provvedimento di legge regionale relativo all'istituzione di un registro tumori in Campania, ed invita tutte le associazioni ed i comitati civici locali che hanno a cuore la tutela della salute e la difesa del territorio quali beni comuni primari ad una mobilitazione permanente sul tema, affinchè resti viva "la speranza che esista ancora uno Stato e una Sanità pubblica nella nostra Campania!".

Rifondazione Comunista si attiverà nelle prossime settimane per indicare dove e come prendere i soldi per il registro tumori in Campania, intanto cominciando a ridurre le sacche di spreco di denaro pubblico in consulenze fasulle per i potentati della medicina, e riducendo le clientele con gruppi farmaceutici famelici e senza scrupoli.

 

Rifondazione Comunista - Federazione della Sinistra

 sez. "A. De Matteo" Capua

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.