Stop ai botti di Capodanno, Tutta la 'Sinistra' compatta scrive al Sindaco

babbo-nataleGentile Signor Sindaco, i petardi, i fuochi d’artificio e i colpi d’arma da fuoco impiegati nei festeggiamenti di fine anno, oltre a costituire un grave rischio per l’incolumità dei cittadini sono causa di morte, ferimenti e traumi per migliaia di animali domestici e selvatici. Se è a tutti noto infatti il consueto bollettino di guerra della notte di San Silvestro, con migliaia di persone che affollano le postazioni di pronto soccorso di tutta Italia, riportando lesioni anche gravi e talvolta letali, meno conosciuto è il fatto che un così elevato numero di potenti detonazioni, e l’odore acre che esse sviluppano, ha effetti devastanti sugli animali domestici e selvatici. Gli animali hanno alcuni sensi (come l’udito e l’olfatto) molto più sviluppati dei nostri: le detonazioni e gli odori provocano angoscia, terrore, ferimenti e traumi di ogni genere e spesso la morte. Ad esserne vittima sono sia gli animali domestici, che possono essere afflitti da stati di angoscia anche a partire da alcune settimane prima del 31 dicembre (cioè quando iniziano le prime esplosioni), sia gli animali selvatici, con particolare riferimento a mammiferi e uccelli. Inoltre gli effetti della paura e del disorientamento degli animali sono indirettamente causa di numerosi incidenti stradali causati da cani, gatti e animali selvatici, che si verificano in questo periodo dell’anno. Tale fenomeno ha conosciuto da alcuni decenni una forte crescita, alimentato anche da un grande mercato illegale, che, prosperando sullo sfruttamento (e l’esposizione a rischi elevatissimi) di lavoratori privi di ogni tutela, può permettersi di immettere in circolazione a basso costo tonnellate di manufatti esplosivi, spesso non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla normativa. Oltre alla sofferenza causata alla persone (ed agli animali) e le conseguenze permanenti di menomazioni agli arti, alla vista ed all’udito, occorre anche considerare i costi economici ai quali, per futili motivi, si espone il servizio sanitario pubblico. Per questo riteniamo urgente un provvedimento legislativo di carattere nazionale. Purtroppo, anche in quei comuni dove negli anni scorsi sono state emesse ordinanze di divieto, spesso tali provvedimenti sono stati trasgrediti senza che vi sia stata un’azione efficace di contrasto da parte delle autorità preposte al controllo. Pur consapevoli del fatto che questa problematica debba essere affrontata anche a mezzo di campagne informative e di sensibilizzazione dei cittadini (rispetto alle quali noi siamo disponibili a offrire la nostra collaborazione), Le chiediamo di:
 provvedere ad emettere con la massima tempestività un’ordinanza che vieti su tutto il territorio del Suo Comune l’uso di petardi e di fuochi d’artificio (e altri preparati pirotecnici) che causano detonazioni o altri suoni di forte intensità nel periodo che intercorre tra il 24 dicembre e il 1 gennaio, compresi i colpi di arma da fuoco che vengono di consueto esplosi durante la notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio;  provvedere a organizzare mediante l’impiego del personale di Polizia Municipale e il coinvolgimento di altre autorità di controllo (Polizia Provinciale, Corpo Forestale, Carabinieri, Guardia di Finanza) un’attività adeguatamente pianificata di prevenzione (anche mediante controlli accurati del materiale in commercio) e di sorveglianza del rispetto dell’ordinanza, sia nei centri abitati che nelle campagne;  provvedere tempestivamente ad informare la cittadinanza dell’ordinanza di cui sopra e delle motivazioni che la sottendono. Ringraziando per la Sua attenzione, e fiduciosi di un Suo interessamento, cogliamo l’occasione per augurarLe Buone Feste.

Firmatari

Sinistra Ecologia Libertà sez. Capua

Rifondazione Comunista sez. Capua

Partito Democratico sez. Capua

Partito Socialista Italiano sez. Capua

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.