Inceneritori? Le vere priorità sono le bonifiche ed il registro tumori

comsta.jpgAltro che inceneritori! L'Amministrazione comunale di Capua dovrebbe invece preoccuparsi di sollecitare l’attuazione dell'unica ‘grande opera’ ambientale necessaria: il disinnesco delle bombe ecologiche del Frascale (100mila tonnellate di finte eco balle che marciscono su un terreno precedentemente a vocazione agricola) e del famigerato ‘laghetto dei veleni’ di S. Angelo in Formis (oggetto quest’ultimo della maxinchiesta della procura sammaritana “Cassiopea” sul disastro ambientale attuato da camorra ed istituzioni compiacenti nell’alto casertano). Ribadiamo inoltre la necessità dell’istituzione di un serio registro tumori regionale e provinciale, progetto nato nel 2008 ma mai attuato, attraverso un approfondito screening della popolazione nonché l'attuazione di un piano rifiuti che abbandoni definitivamente il falso mito del binomio discariche-inceneritori a vantaggio di raccolta differenziata spinta, conversione degli stabilimenti di tritovagliatura ed imballaggio rifiuti (Stir) in impianti di recupero materiale, nonché dell’implementazione degli impianti di compostaggio in provincia.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.