Oma Sud: le famiglie dei dipendenti sono alla fame...

Oma SudLe ultime notizie che pervengono dalla Direzione Oma Sud, in merito al carico di lavoro presente in Azienda ed ai pagamenti delle spettanze arretrate, sono a dir poco drammatiche.

 

La direzione del personale ha stabilito il calendario delle presenze per le prossime due settimane. La prima settimana prevede la presenza di circa 20 persone, per la maggior parte personale dirigente, in merito alla seconda i dipendenti tutti, saranno collocati in CIGD, con conseguente chiusura dell’azienda. Tutto ciò in mancanza di risposte concrete da parte del dott. Proietti, proprietario dell’Azienda, impegnato nell’acquisto di ATR GROUP in Teramo.

 

In arretrato per i dipendenti di Oma Sud, si segnala il mancato pagamento degli stipendi da settembre 2012, ticket mensa da due anni e mezzo, contributi previdenziali e sociali, da circa un anno, pagamenti cessioni quinto dello stipendio alle rispettive finanziarie, da marzo 2012 malgrado trattenute.

 

Le famiglie dei dipendenti sono alla fame, in gravissime difficoltà economiche, con pendenze a vario titolo. Gli stessi si appellano a chiunque, Istituzioni, Organi di Vigilanza e Controllo, insomma chiunque abbia il potere di poter intervenire, per un’attività di controllo nei confronti di questa Azienda plurifinanziata, a più riprese, per diversi anni e svariati milioni di Euro dallo Stato, in favore dei dipendenti e delle proprie famiglie.

 

 

Capua 09/02/2013 - I dipendenti Oma Sud

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.