Ricci attacca il Pdl e l'Udc e difende l'operato amministrativo

riccimarco.jpgPdl e Udc hanno criticato l'amministrazione sull'esternalizzazione del servizio tributi, più in generale, sulla situazione finanziaria dell'ente. Critiche che, il delegato alle finanze Marco Ricci, rispedisce al mittente. "Il commento delle segreterie politiche di questi due partiti – afferma - è ancora una volta dovuto all' ignoranza amministrativa e alla non conoscenza di un solo atto di quelli che hanno citato, inerente l' esternalizzazione dei tributi. Falso e sottolineo falso è l'affermazione che i revisori abbiano espresso parere contrario, quando i revisori stessi nei pareri sul consuntivo e altri atti finanziari, forzavano l'amministrazione ad un maggior e più efficiente recupero delle entrate pregresse e di una maggiore ottimizzazione del servizio di riscossione; Falso è quando affermano dell'esistenza di un parere negativo sull'esternalizzazione da parte di un avvocato, infatti, a firma dell' avv. Carlo Sarro esiste agli atti un parere favorevole all' estinzione del contenzioso e dunque all' esternalizzazione; l'avvocato di cui parlano loro, aveva espresso parere favorevole sull' esternalizzazione, ma citava perplessità con due giurisprudenze contrastanti sulla durata"

TASSE (ICI E TARSU)

Il delegato alle finanze afferma che l'esternalizzazione ha fatto emergere un malcostume che degenerava di anno in anno, a discapito delle persone oneste e perbene. "800 nuclei familiari – dice - non hanno mai pagato la TARSU, 208mila mq evasi (es: 100mq di proprietà, ne pagavano 50), 240 immobili fantasmi, accatastati, ma non censiti dall'ente in quanto privi di licenze edilizie, ville lussuose accatastate come case coloniche, intere industrie non censite, caserme non censite, 300 attività commerciali non iscritte a ruolo, persone ricche e imprenditori conosciutissimi in città tra i maggiori evasori di ICI e TARSU". Ricci dice che tutto ciò ha causato una consuetudine di malcostume tale, da permettere ad alcuni politici di prendere le difese degli evasori e dei furbi. "Se qualcuno guarda la bolletta Tarsu – dice Ricci - si accorge che la tariffa a mq è diminuita grazie alla raccolta differenziata, ma diminuirà in modo esponenziale grazie a questa operazione di legalità, infatti allargando la forbice dei contribuenti è naturale che le tasse si abbassano. Quindi fossi in questi signori aspetterei prima di dare sentenze e forse plauderei a chi ha avuto il coraggio di guardare in faccia a chi con la politica clientelare e la connivenza dell'apparato pubblico l'ha fatta franca per troppi anni, prendendo in giro i capuani, rischiando di mettere a serio rischio l'intera macchina comunale. A questi signori dico intanto che in pochi mesi da delegato alle finanze con le manovre messe in atto, riduzione della spesa pubblica e aumento e certezza delle entrate tributarie, siamo rientrati nel patto di stabilità, maggiore liquidità di cassa, ma soprattutto inizia da oggi la riduzione delle tasse e del costo di alcuni servizi come la mensa scolastica". Ricci annuncia che il Comune di Capua non solo non aumenterà del 28% la TARES (la nuova tassa che sostituirà la tarsu) come deciso dal Governo Monti, ma la abbatterà del 30%. E sugli appalti dell'ente dice che si tratta di affidamenti che vengono effettuati attraverso la Prefettura (Stazione Unica Appaltante) come avverrà anche per l'affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti per il quale è stato in questi giorni predisposto il bando.

LE CRITICHE ALL'UDC

"Grazie alla loro gestione fallimentare – prosegue - ci hanno fatto sforare il patto di stabilità creando un danno di 500mila euro come sanzione da parte del governo centrale, non hanno più controllato alcun ufficio del settore finanziario tanto da mettere in crisi l'intera macchina comunale, si sono fatti travolgere, sicuramente per inesperienza amministrativa, al punto che hanno restituito la delega al Sindaco. Qualcuno cerca scuse dicendo che il Sindaco non ascoltava le soluzioni, ma anche qui sottolineo la mancanza di esperienza e di personalità di chi davanti a delle responsabilità deve far valere le soluzioni a tutti i costi, piuttosto che lavarsene le mani. Evidentemente pensavano che i banchi del consiglio comunale servissero a organizzare solo le feste di piazza.

E QUELLE AL PDL

"Disastroso – afferma - il loro operato sotto la guida di Paolo Romano. Ci hanno deluso in tutti i sensi anche come opposizione. Faccio solo un esempio: Pascarella, istruttore di Tennis, scrive a Minoja (assessore allo sport) dicendogli che la tensostruttura necessita di nuovi elastici per tenere meglio il telo. Operazione dal costo di 3 mila euro. Minoja non interviene e al primo colpo di vento salta tutta la tensostruttura, con un danno di oltre 150mila euro".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.