Ricci contro la Del Basso: gli "affari" li lasciamo fare a chi per mestiere fa questo e cresce commercialmente...

RICCI: la Del Basso accomuna il mal costume politico del PDL ad altri partiti, ci dispiace ma noi non abbiamo nulla a che fare con quel modo di fare politica, gli AFFARI li lasciamo fare a chi per mestiere fa questo e cresce COMMERCIALMENTE grazie a qualche “AMICIZIA POLITICA E IMPRENDITORIALE DI LUSSO,O.....!!!

 

Detto questo, dopo aver esaminato bene le entrate tributarie, ci siamo resi conto che oltre a un evasione del 60% sull accertato, esisteva in città un evasione occulta, grazie anche a denunce verbali di concittadini che manifestavano testimonianze di persone che non avevano mai pagato la Tarsu, o di persone che pur avendo la stessa abitazione in mq, pagavano la metà della Tarsu del loro condomino, tutto questo ci ha portato a un attenta riflessione sul modo di accertare i tributi da parte dell'Ente, e sul modo di riscuoterli. Il nostro presupposto è ridurre le tasse, per fare questo bisogna applicare lo strumento più semplice, far pagare tutti secondo quanto la legge prevede per pagare tutti di meno. Ecco alcuni numeri certi in un solo mese di lavoro: oltre 700 i nuclei familiari mai iscritti al ruolo, oltre 150.000 i mq evasi e non dichiarati(es. 100Mq di appartamento, 60mq quelli tassati e così via); centinaia di attività commerciali non iscritte al ruolo; ville di lusso dichiarate come case coloniali; aree edificabili pagate come aree agricole(decine e decine di ettari); intere industrie non censite; aziende militari non censite; capannoni abusivi a uso magazzino mai accatastati; uffici commerciali abusivi mai censiti i cui proprietari fatturano centinaia di migliaia di euro all anno; garage non denunciati(per legge si calcolano nel ruolo Tarsu); tutto questo malcostume ha permesso in questi anni un ammanco di circa 6milioni di euro, una cifra che se incassata ci avrebbe permesso di ridurre notevolmente la tarsu e di abbattere del 60% servizi come la mensa scolastica e altri di prima necessità. Noi non facciamo bilanci con voci gonfiate, considerato anche il parere favorevole dei revisori, ma sicuramente esagerati erano e sono i furbi che in questa città sulle spalle delle persone oneste non hanno mai pagato nulla. Il compito e il dovere di un amministratore è garantire i cittadini che hanno sempre fatto il loro dovere di cittadini, premiandoli con l abbattimento dei tributi. Gli evasori e i cattivi pagatori sono il problema dell intera Italia, strano che il PDL sostenga questo ma non ne resto sorpreso, ecco perchè siamo ridotti a questo, noi vogliamo lasciare ai nostri figli una città virtuosa dal punto di vista contributivo e non certo malata come lo è stata fino adesso.
La IAP lavora su banche dati come catasto, punto fisco, anagrafe comunale e autocertificazioni, le bollette vengono fuori dai dati forniti da queste banche dati, quindi gli errori scaturiscono da dati sbagliati, ma che in quanto errori si risolvono andando presso gli sportelli preposti e sollevare il problema, come hanno fatto e risolto molti concittadini, quindi non servono uffici politici quando esistono gli uffici della IAP pronti a mettersi a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Non mi sembra che a lamentarsi siano coloro che hanno sempre pagato tutto, si lamentano quelli che non hanno mai pagato o pagato di meno di quanto effettivamente posseggono.
L unico obiettivo nostro è ridurre le tasse, e spalmare i maggiori introiti dell IMU e dell ICI per le persone più bisognose.
Dalla parte degli ultimi.


Marco Ricci

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.